Fredrik Midtsjø Fredrik Midtsjø fonte immagine: Twitter ufficiale AZ Alkmaar

La Bottega dei Talenti - Fredrik Midtsjø

Scritto da  Gen 15, 2022

In attesa di notizie dall’infermeria e in attesa di capire quali siano le intenzioni di Svanberg, ma anche delle squadre che finora hanno mostrato un interesse per il centrocampista svedese, il Bologna sonda le alternative a centrocampo.

Tra le alternative valutate in questi giorni c’è anche il regista, classe 1993, Fredrik Midtsjø. In forza all’AZ Alkmaar, Midtsjø è in scadenza alla fine della stagione e potrebbe rappresentare per il Bologna un’ottima opportunità low cost per sistemare il centrocampo. 

Conosciamolo assieme nella scheda de La Bottega dei Talenti, che per l’occasione andrà fuori dai suoi canoni, presentando un calciatore “over 26”.

Fredrik Midtsjø nasce a Levanger, nella regione del Trøndelag in Norvegia, l’11 agosto 1993. La vicinanza con la vicina Trondheim, lo porta a giocare fin da ragazzo con la maglia del Rosenborg. Nelle giovanili dei Troillongan (in italiano, i Bambini del Troll) fa tutta la trafila, esordendo in prima squadra nella stagione.  2011. Poco prima di compiere 18 anni. 

Nella prima stagione e mezza al Rosenborg colleziona 14 presenze in Campionato segnando anche i suoi primi due gol da professionista, esordendo anche in Europa. Nella seconda metà del 2012 si trasferisce in prestito al Ranheim, nella seconda divisione del calcio norvegese. Tornato temporaneamente al Rosenborg, si trasferisce ancora in prestito nel 2014, al Sandnes Ulf squadra che partecipa alla Tippeligaen. Col Sandnes cresce in maniera evidente e gioca 28 volte in campionato, segnando 5 reti. Ottime prestazioni che però non evitano alla squadra biancazzurro. 

Il rientro al Rosenborg gli vale un posto da titolare per le successive tre stagioni. Tra campionato, e coppe nazionali ed europee gioca 96 presenze e 22 reti e 33 assist in tre stagioni e poco più con i bianconeri. Nell’agosto 2017 saluta il Rosenborg dopo tre titoli di Norvegia consecutivi, due Coppe di Norvegia e una Supercoppa di Norvegia. 

Passa gli olandesi dell’AZ per circa 2 milioni di euro. Si ritaglia subito uno spazio da titolare, pur non ripetendosi in termini di gol e assist. All’AZ cresce come regista davanti alla difesa, accanto anche all’attuale centrocampista dell’Atalanta Teun Koopmeiners. Con l’AZ fino ad oggi ha giocato 177 volte, segnato 7 reti è servito 29 assist.

In Nazionale ha giocato con tutte le rappresentative fin dall’under16. Nelle rappresentative giovanili gioca 38 gol, segnando 3 reti. Ha esordito poi in Nazionale nel 2016, ma non è mai entrato con continuità nel gruppo della Nazionale scandinava.

176 cm x 70 kg, Midtsjø è un brevilineo con un fisico compatto, con una muscolatura particolarmente sviluppata negli arti inferiori. Agile negli spazi stretti e scattante con la palla al piede, Fredrik si districa in maniera molto agevole dalle situazioni di pressing grazie alla sua rapidità e alla sua tecnica.

Destro naturale, Midtsjø è in possesso di un’ottima tecnica individuale con la quale è in grado di tenere incollato il pallone al piede anche sotto pressione di uno o più avversario. Una caratteristica che lo rende una sicurezza nella costruzione dell’azione in uscita dalla difesa. 

Mediano di costruzione, Midtsjø si assume spesso la responsabilità di portare il pallone, contando su una conduzione caratterizzata da una serie rapida di tocchi, che mandano fuori tempo gli avversari che lo stanno pressando.

Nel corso degli anni è migliorato in regia, un ruolo che si addice alle caratteristiche di Midtsjø, visto che il mediano norvegese è in possesso di una innata visione di gioco in verticale, coadiuvata dalle capacità balistiche di Midtsjø.

Infatti, il regista norvegese è in possesso di un destro educatissimo, col quale riesce a lanciare lungo in verticale con estrema precisione. Una caratteristica che permette al giocatore dell’AZ Alkmaar di essere molto pericoloso anche quando tira in porta. Dalla distanza, oltre alla precisione, nel corso degli anni ha mostrato di possedere un tiro particolarmente potente.

Da mediano, tuttavia, ha dovuto sviluppare anche doti in fase di non possesso. Non essendo in possesso di un fisico imponente, Midtsjø fa valere la dinamicità, la grinta e soprattutto un’intelligenza tattica spiccata che gli permette di leggere in anticipo le linee di passaggio avversarie rivelandosi fondamentale per la fase difensiva della sua squadra.

Il Bologna ha individuato in Midtsjø un calciatore utile per via delle sue caratteristiche e del suo costo. Infatti, nonostante sia anagraficamente fuori target rispetto agli acquisti del Bologna, il norvegese appare un’ottima soluzione nel caso in cui l’acquisto di un centrocampista sia necessario a causa delle condizioni fisiche di Schouten, piuttosto che a causa di un eventuale addio di Svanberg.

 

 

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.