Primavera, il Bologna concede il bis. 2-0 contro il Pescara crediti immagine: bolognafc.it

Primavera, il Bologna concede il bis. 2-0 contro il Pescara

Scritto da  Feb 05, 2022

Per la 16 giornata del campionato Primavera si affrontano Bologna e Pescara. I rossoblù dopo la bella vittoria su misura contro il Verona cercano il bis contro il Pescara, ultimo in classifica. Qualche cambio per Vigiani rispetto all’ultima uscita, con l’inserimento di Arnofoli, Wieser e Bartha. Riecco dal primo minuto Antonio Raimondo a guidare l’attacco rossoblù. Primi minuti molto combattuti con entrambe le squadre che non si risparmiano sulle seconde palle e cercano di tenere il pallone. Bologna che gode di manovra più fluida anche se i palloni offerti a Raimondo non sortiscono alcun effetto e finiscono preda della difesa abruzzese. Al 20’ il neo terzino destro acquistato nel mercato di gennaio, Wallius Kalle calcia forte da posizione ottimale ma il tiro è centrale, Lucatelli smanaccia via. Al 23’ prima grande occasione per i padroni di casa: Pietrelli lanciato a rete da Raimondo viene ipnotizzato da Lucatelli che con un grande intervento nega il gol al 35 rossoblù. Sugli sviluppi di calcio d’angolo altra grande occasione per il Bologna: batti e ribatti in area del Pescara, Raimondo rapace si avventa sul pallone, Lucatelli è bravissimo a deviare il pallone di piede e a tenere inviolata la sua porta. Primo tempo che si chiude con il punteggio di 0-0, Bologna decisamente più in partita e con le occasioni più nitide per passare in vantaggio. 

Secondo tempo che si apre con i primi due cambi per il Bologna, fuori Pietrelli e Wallius, dentro Paaananen e Corazza. Al 50’ l’episodio che svolta il match: Mehic (già ammonito) entra duro su un giocatore del Bologna, Gauzolino non ha dubbi, secondo giallo e Pescara in dieci.  Al 54' altra grandissima occasione del Bologna: bell’azione sviluppata sulla destra tra Corazza, Bartha e Paananen con il primo che crossa in mezzo e dopo un flipper in area di rigore Lucatelli riesce a bloccare la sfera prima che entri in porta, altro brivido per i biancazzurri. Vigiani vuole vincerla e cambia ancora: al 57’ fuori Arnofoli dentro Rocchi. Ancora il Bologna con un’occasione: bell’azione sulla sinistra che porta al tiro Paananen dal limite dell’area, palla che finisce a centimetri dal palo di Lucatelli. Continua il pressing del Bologna che fa valere la superiorità numerica: gran botta dalla distanza di Urbanski che testa i riflessi di Lucatelli che risponde presente e devia in corner.  Al 67' altro cambio per il Bologna: fuori Wieser dentro Cupani. Al 72’ ecco il meritatissimo vantaggio rossoblù: calcio di punizione sulla sinistra, Raimondo svetta più in alto di tutti e sorprende Lucatelli. 1-0 per il Bologna, vantaggio dei padroni dì casa più che giusto viste le occasioni create dai rossoblù. Cambia ancora Vigiani: al 74' dentro Pyythia al posto dell’autore del gol, Raimondo. Altra occasionissima per il Bologna: Paananen serve in mezzo Cupani che si libera dei difensori, ma calcia addosso a Lucatelli sprecando il pallone del possibile 2-0. Copione identico pochi minuti dopo con Lucatelli che esce in presa bassa sui piedi dì Cupani. All’ 88’ altro rosso per il Pescara: Cupani lanciato a rete dopo un disimpegno maldestro della difesa del Pescara viene abbattuto dall’estremo difensore pescarese. Anche in questo caso il direttore di gara non ha dubbi ed estrae il secondo rosso della partita. Non passa molto prima che i rossoblù trovino il secondo gol: palla a Pyythia che a tu per tu con Stampella (improvvisatosi portiere vista l'espulsione di Lucatelli) non può sbagliare. 2-0 e partita in ghiaccio. Triplice fischio al Niccolò Galli di Casteldebole: il Bologna raccoglie altri 3 punti preziosissimi per la lotta salvezza e scavalca la SPAL portandosi a quota 16 punti. Prossimo impegno mercoledì prossimo per il recupero del match contro il Milan. 

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.