Corriere di Bologna - Mihajlovic verso la conferma del 3-4-3

Scritto da  Feb 25, 2022

Squadra che vince non si cambia: e infatti, come visto nelle ultime prove pre-Salernitana, Sinisa Mihajlovic sembra intenzionato a confermare il 3-4-3 messo in campo lunedì scorso contro lo Spezia. Qualche modifica ci sarà, a livello di interpreti, ma non lì davanti, dove è confermassimo il tridente con Orsolini, Arnautovic e Barrow; lo stesso sembrerebbe a centrocampo, dove vanno verso la riconferma Schouten e Soriano al centro del campo con De Silvestri e Hickey sulle fasce. Pronti a rientrare dal turno di squalifica, invece, Mattias Svanberg e Gary Medel, con lo svedese che dovrebbe partire dalla panchina e il Pitbull che riprenderà il suo posto al centro della difesa, sostituendo Binks; verso la riconferma invece Theate, nonostante il suo calo nelle ultime partite, mentre il ballottaggio resta aperto per l’ultimo posto nel terzetto difensivo, con Soumaoro che sembra partire leggermente davanti a Bonifazi

Dall’altra parte i campani hanno pienamente recuperato l’ex di turno Simone Verdi, che potrebbe giocare trequartista nel 4-3-1-2 del neo allenatore Davide Nicola; in mediana ci dovrebbe essere il brasiliano Ederson a sostituire l’altro ex Radovanovic, con Coulibaly e Kastanos al suo fianco, mentre andranno probabilmente in panchina Perotti e Ribery, che hanno appena recuperato da alcuni problemi fisici. Completano la formazione il quartetto difensivo con Mazzocchi, Fazio, Dragusin e Ranieri, mentre davanti spazio a Bonazzoli e Djuric

 

Intanto, nella giornata di ieri, ha parlato al magazine Bfc Week uno dei protagonisti del Bologna delle ultime settimane, Riccardo Orsolini: “Dopo la vittoria di lunedì siamo contenti e stiamo lavorando per preparare la gara di Salerno. Ci aspetta una gara tosta, contro una squadra che si è rafforzata molto nel mercato di gennaio e in un clima caldo: sappiamo che sarà difficile e che Salerno è una piazza calorosa. Dovremo essere bravi e concentrati nel non farci intimorire e portare a casa il risultato. Nel tridente io, Marko e Musa ci siamo trovati bene: ora dobbiamo continuare così, perché abbiamo le carte in regola per fare bene. Io sono in fiducia e mi sento bene, se poi la butto dentro è anche meglio. Spezia era un crocevia stagionale per capire le nostre reali intenzioni: dopo la vittoria abbiamo capito che possiamo lottare per il nostro obiettivo, cioè la parte sinistra della classifica”. 

Fonte: Corriere di Bologna, Alessandro Mossini