De Leo: "Sapevamo di poter rimontare. Su questo gruppo si può puntare per il futuro"

Scritto da  Apr 27, 2022

Al termine della vittoria contro l'Inter, Emilio De Leo ha rilasciato alcune parole ai microfoni dei giornalisti: "Il mister ci teneva a fare bella figura, a far vedere che la sua è una squadra pronta che se la sarebbe giocata fino all'ultimo minuto, siamo davvero felici, prima della gara eravamo consapevoli di incontrare una squadra forte, ma siamo pieni di entusiasmo, dopo il gol non ci siamo scoraggiati, quella rete poteva tagliarci le gambe. Già prima della partita sapevamo che saremmo rimasti in partita, anche se fossimo andati sotto. 

Inostri interni si sono stancati molto, dovendo scivolare sugli esterni per coprire le offensive avversarie. Per questo sono stati sostituiti entrambi. Nel primo tempo non riuscivamo ad accordiare. Correa e Cahlanoglu ci hanno messo un po' difficoltà, ma alla lunga siamo venuti fuori.

Barrow cerca sempre di entrare nel vivo del gioco, nel primo tempo è stato bravissimo a coprire Brozovic e a fornire supporto ad Arnautovic quando bisognava ripartire. De Silvestri è sicuramente aggregante all'interno dello spogliatoio, un ragazzo importante per noi. In campo tende a giocare troppo in dietro, rispetto a quello che gli chiediamo, fa fatica a scalare in avanti quando glielo chiediamo (scherza con Lorenzo presente in sala accanto a lui). Sull'errore di Radu: da un punto di vista tecnico far giocare di piede il portiere è per rendere fluido il giocatore, è quello libero, poi si fa per dare personalità alla squadra, poi ovviamente non sempre il gioco vale la candela, come successo stasera all'Inter

C'è un po' di rammarico perchè potevamo fare un altro campionato, ma abbiamo avuto tante difficoltà, sia dal punto di vista tecnico che degli allenamenti, per tanto tempo abbiamo avuto gli uomini contati, tra Covid ed infortuni: i risultati stanno arrivando adesso perchè i giocatori stanno tornando in forma, e già del resto si era visto nel girone d'andata, su questo gruppo bisogna puntare anche in chiave futura."

 

Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.