Corriere di Bologna - Saputo pensa già al futuro: via Bigon, dentro Sartori

Scritto da  Apr 29, 2022

Subito dopo la vittoria contro l’Inter al Dall’Ara che mancava da vent’anni, Joey Saputo ha lasciato l’Italia ed è partito alla volta di Miami: il patron rossoblu, infatti, è sceso in campo al fischio finale per complimentarsi con la squadra ed è subito andato a prendere l’areo per tornare negli Stati Unti. Qualcosa, però, in questi giorni è stata fatta: nell’incontro di mercoledì fra Saputo e il ds rossoblu Riccardo Bigon, infatti, il presidente avrebbe fatto capire al dirigente che con molta probabilità la sua avventura con il Bologna terminerà a fine stagione, nonostante l’ulteriore anno di contratto. Una soluzione, per altro, che era nell’aria già da un po’, visti anche i numerosi contatti con altri direttori sportivi per la prossima stagione. Il favorito resta Giovanni Sartori, ds dell’Atalanta con un passato al Chievo, che dopo otto anni lascerà i bergamaschi avendo contribuito a portarli dalla metà classifica fino in Champions League. Sartori avrebbe già dato la propria disponibilità al Bologna ma la concorrenza non manca: sul dirigente dell’Atalanta c’è infatti  anche l’interesse del Parma e della Juventus, dove però non avrebbe l’autonomia decisionale con cui ha sempre lavorato a Verona e Bergamo. L’alternative, in ogni caso, sarebbero Gianluca Petrachi, ex Roma che vorrebbe anche Antonio Conte in caso di trasferimento al Paris Saint Germain, Guido Angelozzi, attualmente al Frosinone e Carlo Osti, ora alla Sampdoria. I prossimi giorni potrebbero dunque essere decisivi per scoprire il nome del prossimo ds rossoblu; discorsi rimandati a fine stagione per quanto riguarda invece Sinisa Mihajlovic, che con il Bologna ha ancora un anno di contratto. 

Fonte: Corriere di Bologna, Alessandro Mossini