Arthur Theate Arthur Theate fonte immagine: Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblu.it

Calciomercato Bologna - Juventus, Milan e Roma interessate ad Arthur Theate

Scritto da  Apr 29, 2022

Non solo Hickey e Svanberg. Anche Arthur Theate rischia ora di diventare un uomo mercato in casa Bologna. In patria, infatti, la testata Het Nieuwsblad riporta che il Nazionale Belga sarebbe nel mirino di diverse squadre, tra cui le italiane Juventus, Milan e Roma. Inoltre, il Bologna avrebbe ricevuto richieste di informazioni anche dall’estero.

Il calciatore è arrivato nell’estate 2021 dopo un lungo inseguimento partito già nell’autunno 2020, ha subito impressionato con la sua fisicità, la sua rapidità, il senso della posizione e la perfetta lettura delle situazioni di gioco. Arthur è costato al Bologna 6 milioni di euro, e dopo l’ottima stagione ha raggiunto una quotazione di almeno 15 milioni ma che con le logiche del mercato odierno potrebbe certamente salire fino a 20 milioni.

La sensazione però è che sulla lista di squadre interessate al calciatore rossoblù ci sia da fare un po’ di chiarezza, anche perché concorrenza così agguerrita sarebbe di difficile respingimento, col Bologna che si troverebbe a dover fare i conti con tre cessioni pesanti dal punto di vista tecnico in una sola sessione. In attesa che venga fatta chiarezza sulla condizione tecnica del club con i possibili cambi di DS e allenatore.

Tra le squadre italiane che sarebbero, secondo la testata belga, interessante al calciatore belga ci sono tre squadre come Juventus, Roma e Milan. Il discorso su Theate, stando alle indiscrezioni di queste settimane, sarebbe però più interessante per le prime due. Il Milan, infatti, starebbe per chiudere l’accordo per il difensore olandese Sven Botman, anch’egli mancino, e con un reparto che conta già Kjaer, Tomori e Kalulu, non dovrebbe andare a fare un ulteriore investimento.
Juventus e Roma invece potrebbero essere decisamente più interessate. La squadra bianconera, infatti, perderà con ogni probabilità Giorgio Chiellini. Il numero 3 bianconero era l’unico centrale mancino della difesa bianconera e per questo Theate potrebbe fare al caso dei bianconeri, soprattutto per il futuro. I giallorossi invece potrebbero riflettere accuratamente sulla ricerca di un centrale mancino, poiché le prestazioni di Ibanez stanno creando qualche perplessità nell’ambiente. Inoltre, la squadra di Mourinho sembra oramai orientata a continuare sulla strada della difesa a tre, che ben si sposa con le attuali conoscenze tecniche e tattiche di Theate, abituato a giocare come braccetto mancino sia all’Oostende, che al Bologna.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.