Bonifazi a BfcWeek: "Lavorare con questo gruppo è fantastico. Venezia? Sarà una battaglia" crediti immagine: Damiano Fiorentini - 1000 Cuori Rossoblu

Bonifazi a BfcWeek: "Lavorare con questo gruppo è fantastico. Venezia? Sarà una battaglia"

Scritto da  Mag 05, 2022

Di seguito le parole di Kevin Bonifazi rilasciate ai microfoni di BfcWeek:

"Era giusto andare a trovare il Mister in ospedale, erano passati tanti giorni e logicamente cominciava a sentirsi un po' solo e triste. Volevamo infondergli un po' di energia e di carica: è stato bello anche per noi perché ci ha fatto vivere un po' più da vicino quello che stava vivendo lui, ci ha trasmesso tanto. Spesso il mister mi punzecchia per il mio modo di vestire non ordinario, ma anche io scherzo con lui. Accoglieremo Mihajlović con tanto affetto e comprensione, lasciandogli i suoi tempi. Il calcio è importante, per tutti noi, ma la vita vera è un'altra. Quando ci si trova in queste situazioni bisogna remare tutti nella stessa direzione, lui sarà già energico e avrà voglia di allenare, ma avrà sicuramente bisogno di qualche giorno per adattarsi. La partita con la Roma? Potevamo anche vincerla, credo che abbiamo affrontato la Roma a testa alta e abbiamo dominato per larghi tratti, è stata una partita positiva dove ci è mancato un po' di cinismo. Io personalmente mi sono piaciuto nella partita, ho potuto esprimermi un po' di più rispetto al solito, mi sono liberato di qualche sassolino nella scarpa (mio personale). Sto vivendo un ottimo momento a livello personale: sono ben equilibrato, ho chiaro quello che deve fare, non mi faccio influenzare troppo. Lavorare con questo gruppo è davvero molto bello, è impossibile non sorridere quando si entra in questo spogliatoio, ci vogliamo tutti bene, c'è un clima disteso, solare e ci vogliamo tutti bene. La partita di Venezia sarà una battaglia, noi dobbiamo migliorare quello che stiamo facendo. A Bologna sto benissimo: riunisce tante persone e stili di vita, è una città che ti arricchisce tanto

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.