Radio Casteldebole Recap - Il punto sul Bologna alla vigilia della gara con il Sassuolo crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

Radio Casteldebole Recap - Il punto sul Bologna alla vigilia della gara con il Sassuolo

Scritto da  Mag 14, 2022

Quella di domani sarà l’ultima gara casalinga della stagione per il Bologna, che si troverà di fronte il Sassuolo di Alessio Dionisi.
Due squadre protagoniste di un campionato fatto di alti e bassi, che si trovano a quattro punti di distanza l’una dall’altra: 47 i neroverdi, 43 i rossoblù. Attualmente il Sassuolo occupa il decimo posto insieme al Torino, e l’obiettivo di Mihajlovic è quello di provare a raggiungere tale posizione, come prefissato a inizio anno. Per provare a farlo, però, servono due vittorie e sei punti nelle prossime due partite.
Il Sassuolo ha interrotto la striscia negativa di tre sconfitte consecutive con il pareggio con l’Udinese nello scorso turno di campionato. Il Bologna, dall’altra parte, ha subito una battuta d’arresto in quel di Venezia dopo un grave errore arbitrale, ma complice anche un atteggiamento sbagliato nel primo tempo. Atteggiamento che non è piaciuto per niente a Mihajlovic, che domani sarà in panchina e che ha diretto tutti gli allenamenti della settimana a partire dal mercoledì.
Un Sinisa Mihajlovic che, ormai, ha fatto capire a più riprese che il suo desiderio è di restare sulla panchina del Bologna anche l’anno prossimo, come prevede il suo contratto. 
Mihajlovic ha parlato anche di Bigon, in conferenza stampa, affermando che tra i due c’è sempre stato un rapporto basato sul rispetto. Proprio la figura del direttore sportivo appare decisamente in bilico in vista della prossima stagione. In tal senso, l’arrivo di Joey Saputo la prossima settimana servirà a chiarire la situazione relativa a Riccardo Bigon. Al momento, in pole per sostituirlo c’è Giovanni Sartori, ma la fumata bianca non è ancora arrivata.

E’ stata anche una settimana di rinnovi in casa Bologna: prima quello di Antonio Raimondo, attaccante molto promettente della Primavera. La società ha deciso di blindarlo fino al 2027.
In seguito, è arrivata anche l’ufficialità del rinnovo di Gary Medel, fino al 2023.
Il cileno si è guadagnato il prolungamento di contratto, dopo una stagione da protagonista in maglia rossoblù. Un rinnovo al ribasso, però, perché il Pitbull ha deciso di ridursi lo stipendio, anche per cercare di andare incontro alla società che tanto lo ha aiutato nei momenti più difficili, come ha ammesso lui stesso.

Torna a disposizione di Sinisa Mihajlovic, dopo quattro gare, Mitchell Dijks. Molto difficilmente l’olandese partirà titolare, ma è probabile che possa essere schierato a gara in corso.

Indisponibili
Mihajlovic ora può contare su una rosa al completo. Tuttavia, sono rimasti fuori dalla lista dei convocati sia Micheal Kingsley sia Federico Santander.

Diffidati
In vista dell’ultima gara di campionato, dovranno fare attenzione ai cartellini gialli: Aaron Hickey, Roberto Soriano e Lukasz Skorupski.

Probabile formazione
Confermato il solito 3-5-2 con Skorupski in porta e la linea a tre formata da Soumaoro, Medel e Theate. A centrocampo, i tre interni saranno con ogni probabilità Dominguez, Schouten e Soriano, mentre sulle fasce ci saranno Hickey a sinistra e De Silvestri a destra. In attacco, al fianco di Arnautovic, solito ballottaggio tra Orsolini e Barrow, con il secondo che pare favorito sul primo.

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.