The Duel - Hickey vs. Criscito crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

The Duel - Hickey vs. Criscito

Scritto da  Mag 18, 2022

 

 

Mancano, ormai, solo 90 minuti al termine del campionato. Per l’ultima gara della stagione, il Bologna farà visita al Genoa a Marassi, in un orario un po’ insolito dal momento che si giocherà sabato alle 17:15.
Una partita che dal punto di vista della classifica non ha un peso di certo rilevante, soprattutto alla luce del verdetto arrivato domenica sera: la sconfitta del Cagliari ha infatti condannato i liguri alla retrocessione. Dall’altra parte, il Bologna deve provare a riscattare la prestazione decisamente sotto tono messa in campo con il Sassuolo. Probabile, quindi, che entrambi gli allenatori possano cambiare qualcosa nella formazione iniziale, magari schierando chi in questa stagione ha giocato meno.

Ad ogni modo, un duello che probabilmente si vedrà in campo sarà quello tra Domenico Criscito e Aaron Hickey.
Da una parte il capitano del Genoa, classe ’86 e al suo quarto anno di fila nella squadra ligure (più le due esperienze nel 2006 e dal 2008 al 2011), dall’altra un ragazzo al suo secondo anno in Serie A e di ben 16 anni più piccolo, che però è già sotto i riflettori di tante big d’Europa in ottica mercato.

Il difensore del Genoa esprime il meglio di sé nel ruolo di terzino sinistro (può giocare anche come esterno di centrocampo), ma all’occorrenza può giocare anche come centrale. Hickey, invece, è puramente un esterno, e possiede qualità molto più offensive, e lo dimostrano le cinque reti segnate in questa stagione. Anche Criscito si è dimostrato un difensore con il senso del gol: nelle ultime 4 stagioni ha messo a segno ben 17 reti, 6 solo quest’anno. In questo gli viene in aiuto il fatto di essere un ottimo rigorista, caratteristica che manca al difensore del Bologna. 

Entrambi sono dotati di un buon tiro, anche se il capitano del Genoa è solito andare più al tiro rispetto allo scozzese: Criscito possiede una media di 1,2 tiri a partita, contro la media di 0,6 di Hickey (dati Whoscored).

La qualità principale dello scozzese è rappresentata dalla sua abilità nelle progressioni palla al piede, dall’altra parte invece Criscito sa destreggiarsi meglio rispetto a Hickey nella fase difensiva. 
Il difensore del Genoa sa giocare d’anticipo sugli avversari, e registra una media di 1,8 passaggi intercettati a partita, contro la media di 0,8 di Hickey (dati Whoscored).
Il capitano dei liguri è inoltre molto abile anche nei contrasti e nelle spazzate (in queste ultime la sua media si aggira sul 2,7 secondo Whoscored).
Hickey, dalla sua, ha invece una grande abilità nel dribbling.
La bravura nei duelli aerei non rientra tra le loro principali caratteristiche, anche alla luce del fatto che non sono due difensori particolarmente alti. 
Criscito, però, sa come rendersi pericoloso sui calci piazzati, e sarà una delle cose a cui il Bologna dovrà fare più attenzione sabato.

Alla luce di questi numeri è facile evincere come lo scozzese sia molto più impostato per la fase offensiva e che il capitano del Genoa abbia qualcosa in più a livello difensivo, tuttavia non è da sottovalutare il fattore dell’esperienza. 16 anni di differenza sono tanti e Hickey ha già dimostrato di poter migliorare anche nella fase di copertura.
Se questo lo farà con la maglia del Bologna, però, ad oggi è difficile dirlo.

Intanto, i rossoblù vogliono provare a lasciarsi alle spalle l’1-3 di domenica, e per farlo servirà trovare quelle motivazioni che Mihajlovic ha invocato a gran voce in conferenza stampa.

Ultima modifica il Mercoledì, 18 Maggio 2022 11:49
Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.