Il Resto del Carlino - Mihajlovic nella storia, ma il sesto mandato sarà quello più difficile

Scritto da  Mag 26, 2022

Sinisa Mihajlovic, ancora una volta, ripartirà da Bologna. Che al tecnico serbo piacciano le sfide complicate non è un mistero, ma il suo sesto mandato come tecnico rossoblù assume i contorni di una vera e propria “mission impossibile”. Il fardello della malattia, una riconferma non priva di dubbi dal punto di vista tecnico, i malumori della piazza che ormai aveva abboccato al cambiamento e a nuovi progetti, non rappresentano lo scenario ideale per invertire la tendenza degli ultimi anni.

Dopo il decimo posto del primo anno, quando in quattro mesi salvò il club dalla B, i risultati sono sempre peggiorati, passando per due dodicesimi posti, fino ad arrivare alla tredicesima casella di quest’anno. La squadra, è vero, non ha mai navigato nella “zona rossa” della classifica, ma l’appiattimento di risultati delle ultime stagioni comincia a stare stretto ai tifosi, stufi di passare l’intero campionato nella zona anonima del tabellone.

Intanto, ripartendo da Casteldebole, Sinisa entra di diritto nella storia rossoblù: solo Bruno Pesaola, Cesarino Cervellati e Renzo Ulivieri hanno avuto il privilegio di sedersi sulla panchina rossoblù per sei stagioni. Inarrivabile, a quota 15, rimane Herman Felsner, il quale mise in bacheca ben quattro scudetti.

Firmando un altro anno di contratto Mihajlovic si è caricato sulle spalle una responsabilità notevole. In fondo, sia per il club che per l’allenatore, alla vigilia di un nuovo ciclo sarebbe stato più semplice separarsi. Come detto, però, al tecnico serbo piacciono le sfide difficili e non si spaventa davanti a nulla, nemmeno di fronte ai persistenti dubbi di Saputo, il quale sembrava ormai deciso per una vera e propria rivoluzione.

In questo nuovo corso, con ogni probabilità, Sinisa sarà affiancato da Giovanni Sartori, mago del calciomercato che potrebbe finalmente regalare al tecnico serbo una squadra in linea con i suoi desideri.

 

Fonte: Massimo Vitali, Il Resto del Carlino