Stampa questa pagina
Stadio - Sansone verso l'addio crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

Stadio - Sansone verso l'addio

Scritto da  Mag 30, 2022

 

 

Nicola Sansone e il Bologna si separeranno in questa sessione di mercato, nonostante l'attaccante ex Sassuolo abbia ancora un anno di contratto con la società rossoblù.

Il motivo principale di questa ormai certa separazione riguarda l'ingaggio del giocatore: troppi gli 1,6 milioni di euro a stagione per un attaccante che in questa stagione è partito titolare solo sei volte (nelle altre 21 è entrato a gara in corso) e che ha segnato solo due reti, contro l'Udinese e contro l'Inter. In particolare, quella contro i nerazzurri rimarrà impressa nella storia, per essere stata la rete che ha di fatto segnato il destino dello scudetto in questa stagione.
In tre stagioni e mezzo sotto le due torri, l'ex Sassuolo ha segnato 10 gol in 101 presenze: due nei primi sei mesi, quattro nella stagione successiva, e solo quattro negli ultimi due anni. Segno di come Sansone non abbia inciso più di tanto a livello di reti nella sua esperienza in rossoblù.

Il Bologna prese Sansone nel mercato invernale del 2019, quando i rossoblù avevano un piede e mezzo in Serie B. E questo è il motivo per cui all'attaccante fu proposto un ingaggio di tale portata. Ora, però, le cose sono cambiate e il club ha esigenze diverse.

Futuro. Appena un mese fa, in conferenza stampa, Sansone disse che aveva la testa concentrata solo sul finale di stagione e che non sapeva cosa sarebbe accaduto dopo. Prima ancora, però, nel post partita di Bologna-Inter aveva parlato di un suo possibile sogno: ''Mi piacerebbe che qualcuno al Milan mi chiamasse, o Maldini o qualcun altro.. Andrebbe bene anche in prestito, così almeno potrei giocare la Champions''.
Quello che, ormai, sembra certo è che Sansone non proseguirà la sua esperienza sotto le due torri. 

(Fonte: Corriere dello Sport - Stadio, Dario Cervellati)

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 30 Maggio 2022 11:01
Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.