Josip Ilicic Josip Ilicic Fonte immagine: Twitter ufficiale Atalanta

Il Resto del Carlino – Ecco perché in casa Bologna il sogno Ilicic è ancora vivo

Scritto da  Nicolò Cozzolino Lug 26, 2022

Continua la ricerca di Sartori per portare un attaccante di livello alla corte di Siniša Mihajlović. Resta calda, anche se complessa, la pista che porta a Strand Larsen: il Groningen continua inamovibile a chiedere 10 milioni. Si allontanano invece gli obiettivi Zirkzee, Moffi e Kalimuendo: almeno per il momento il Bologna ritiene eccessivi i costi di queste operazioni.

LA PROMESSA. Van Hooijdonk è tornato all'Heerenveen in prestito ed ora il Bologna punta ancora più convintamente su Lucca del Pisa. I rossoblù hanno individuato nel promettente attaccante italiano la figura perfetta per il vice-Arnatovic e ora Sartori fa sul serio per il giocatore, mettendo sul piatto un’offerta importante per il club toscano. 2 milioni per il prestito oneroso, più 4 milioni per il riscatto obbligato, a cui sono da aggiungere bonus e percentuale sulla futura rivendita per arrivare intorno alla quotazione di 10-12 milioni di euro per il gioiellino dell'Under 21 azzurra. Il Bologna attende in queste ore una risposta del giocatore ma una cosa è certa: il calciatore gradisce la destinazione Bologna e c’è già un accordo di massima su contratto e ingaggio.

IL SOGNO. Le prossime potrebbero essere decisive anche per Nicola Sansone: su di lui il Genoa, alla ricerca di un grande colpo in attacco per sognare il ritorno il Serie A. Il giocatore dovrebbe accettare di scendere di categoria ma potrebbe essere proprio la sua partenza a favorire l’arrivo di colpo in attacco che i tifosi sognano da tempo: Josip Ilicic. Se infatti Sansone dovesse approdare al Genoa il Bologna alleggerirebbe non poco il monte ingaggi - 1,6 milioni lo stipendio di Sansone - e potrebbe tentare nuovamente l’assalto al fantasista sloveno. Il giocatore, dopo i numerosi problemi delle ultime stagioni, non rientra più nei programmi di Gasperini e chi lo conosce bene è sicuramente Sartori. L’ex ds dell’Atalanta vuole provare a portarlo a Bologna per riscattarsi e fa sul serio. L’offerta è ingaggio con parte fissa da 500 mila euro più una corposa parte di bonus legati a presenze, gol e assist fino a raggiungere circa un milione di euro. Il pallino del gioco ora passa nei piedi, anzi nelle mani del fantasista sloveno: Bologna potrebbe essere la giusta piazza per il giocatore per rilanciarsi e tornare a deliziare i tifosi della Serie A con le sue giocate ed il suo mancino che non si vedono da troppo tempo. 

 

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino