Marko Arnautovic Marko Arnautovic Bologna Fc 1909

Il Resto del Carlino - Il Manchester United a caccia di Arnautovic

Scritto da  Ago 07, 2022

 

 

La notizia sarebbe questa: ieri, a Casteldebole, si sarebbe (usiamo il condizionale, come sempre d'obbligo in questi casi quando si dettaglia i particolari della vicenda) presentato il fratello Daniel di Marko Arnautovic con un'offerta del Manchester United per l'attaccante rossoblù. La proposta di acquisto si sostanzierebbe in una cifra che va fra i 6 e gli 8 milioni per il cartellino e 3 milioni netti per la punta austriaca, più bonus legati ad alcune variabili di rendimento. Il motivo per cui lo United vorrebbe la punta di Florisdorf è per via dell'infortunio muscolare occorso Anthony Martial, per cui l'allenatore Erik Ten Hag si ritroverebbe in attacco solo con Marcus Rashford e Anthony Elanga, oltre che al separato in casa Cristiano Ronaldo che, nonostante la parabola discendente, vorrebbe andare a giocare la Champions League in una squadra che glielo possa permettere, cosa che il Manchester, oggi, non gli può offrire. Ad oggi Cr7 invece rimane ingabbiato da un contratto multimilionario che nel nostro continente più nessuna società si vuole accollare. E in fondo per il Manchester United, viste le cifre, la "soluzione Arnautovic" sarebbe un accomodamento low cost, quasi da non farsi sfuggire.

E, quindi, è evidente a tutti che una squadra come lo United possa creare forti aspettative in un giocatore che, avvicinandosi ai 34 anni, vede, in una delle migliori squadre della Premier League,  l'ultimo biglietto possibile per una grande opportunità. E la vuole cogliere.

Marko Arnautovic ad oggi dovrebbe (e qui riusiamo il condizionale) l'unico incedibile della rosa (così si espresse Giovanni Sartori nel giorno della sua presentazione a Casteldebole), un giocatore dallo stipendio fuori dalle logiche finanziarie che la Società si è data, proprio perché riconosciuto quel valore aggiunto fondamentale alla squadra, valore da cui non si può prescindere e di cui non si può fare a meno.

E la risposta ieri della Società è stato un no secco, ribadendo, in maniera stizzita, che tutti gli operatori di mercato e diesse sappiano che il mercato del Bologna in uscita è chiuso, perchè adesso si comprano quelle pedine che saranno funzionali per gli schemi che hanno in testa Allenatore e Direttore sportivo.

E allora domani primo test motivazionale per l'attaccante: sarà da valutare la sua presenza in squadra e la sua determinazione a supporto della squadra, per l'unico  risultato possibile contro un modesto Cosenza, che mai dovrebbe impensierire una squadra come il Bologna. In tutto questo, visto il legame profondo che unisce i due, grande ruolo dovrà recitare Sinisa Mihajlovic, che proverà a motivare un giocatore che, fosse per lui, si sentirebbe già con un piede sulla scaletta dell'aereo che lo porta in Inghilterra.

Badate bene che storie di "forzature" da parte di procuratori e diesse avversari, che cercano aumenti e nuovi contratti con bonus milionari, sono all'ordine del giorno, in un'era in cui i contratti possono garantire solo una forza relativa di fronte ad un giocatore demotivato. E in questo il Bologna non farebbe eccezione: sarà un banco di prova per la Società rossoblù che ha più volte confermato come il mercato in uscita fosse chiuso. Questo sarà un test che saggerà la capacità  di tenuta della dirigenza di Joey Saputo di fronte a un casus belli, che se non gestito al meglio, potrebbe minare la propria credibilità di fronte a tifosi e agli stessi compagni di squadra, ai quali, vedendo partire la "stella" della rosa, potrebbero insinuarsi dubbi sulla bontà prospettica del progetto nel suo insieme.

Insomma, come direbbero a Manchester, handle with care, maneggiare con cura: la situazione è particolarmente ingarbugliata e non ci si può permettere di commettere alcun errore.

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

 

Ultima modifica il Domenica, 07 Agosto 2022 10:23
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"