Addio a Piero Angela: la sua passione per il calcio ed il cordoglio di Bologna Crediti: Rai

Addio a Piero Angela: la sua passione per il calcio ed il cordoglio di Bologna

Scritto da  Ago 13, 2022

Questa mattina, ci ha lasciato all’età di 93 anni Piero Angela, uno dei più grandi – se non il più grande – divulgatore scientifico italiano. “Buon viaggio papà”, poche e semplici ma affettuose parole con cui il figlio Alberto ha dato la notizia sui propri profili social.

Saggista, giornalista, conduttore, era uno dei volti televisivi più amati e seguiti dagli italiani. Nato a Torino nel 1928, proprio quest’anno aveva festeggiato i 70 anni di servizio per la Rai. Un viso gentile e rassicurante, capelli grigi sempre in ordine, rigorosamente in giacca, cravatta e mocassini.  Un uomo d’altri tempi. Questa probabilmente l’iconica immagine che ci lascia Piero Angela e che sicuramente rimarrà impressa nella memoria di tantissimi italiani.

Fu l’ideatore delle trasmissioni di divulgazione in stile anglosassone, utilizzando un linguaggio rigorosamente scientifico ma con uno stile comunicativo chiaro e conciso, un approccio semplice ma mai semplicistico, che riuscì ad interessare e rendere familiari i temi trattati anche ad un pubblico generalista. La macchina meravigliosa, Ulisse - Il piacere della scoperta, Quark e “varianti”, i suoi programmi più celebri.

Piero Angela non ha mai nascosto la sua passione per il calcio seguito e giocato fin da giovane. "Ero un'ala veloce, un numero sette", confessò a Tuttosport, cinque anni fa. In una vecchia intervista per Il Messaggero dichiarò la sua fede juventina. Il figlio Alberto, che ha seguito la carriera come divulgatore del padre, non ha però condiviso con lui la fede calcista ed è tifoso del Milan.

Si stringe al dolore della famiglia anche Bologna e le personalità di spicco della città. "Ci ha insegnato tanto, gli volevamo tutti bene…Ciao Piero!" scrive Gianni Morandi sui propri account. Grazie per la tua umanità e il tuo amore per la conoscenza, da condividere con tutti e tutte. Dalla Città di Bologna", il messaggio del sindaco Matteo Lepore.

Anche il governatore della regione Bonaccini ha voluto ricordare lo storico volto della tv: "Ci lascia oggi Piero Angela: un gigante. Grazie per quello che hai raccontato, per come lo hai raccontato. Grazie per quello che ci hai insegnato. Grazie per quello che hai dato".

Questo invece il saluto dell'ex premier Romano Prodi: "Piero Angela ha saputo affascinare e avvicinare alla storia, alle scienze, all'arte intere generazioni. Oggi perdiamo un uomo di grande cultura che ha saputo raggiungere davvero tutti grazie alle sue straordinarie e uniche capacità comunicative. Il mio pensiero va alla sua famiglia e a tutti coloro che gli sono stati amici". 

 

 

 

Ultima modifica il Sabato, 13 Agosto 2022 21:25
Nicolò Cozzolino

Classe 2000, laureato in Lettere, studio Filologia alla Sapienza. Da sempre tifo Bologna grazie a mio zio Flavio e condivido con mio padre la passione per Maradona. Amo il cinema, la letteratura e la fotografia, interessi che traduco in scrittura.