Diamo i numeri: Spezia - Bologna Credit: bolognafc.it

Diamo i numeri: Spezia - Bologna

Scritto da  Set 05, 2022

Continua la nostra rubrica Diamo i numeri, dove ogni settimana vengono proposti commenti, pagelle, analisi, curiosità e pillole statistiche, rigorosamente su una scala da 0 a 10, sulla Serie A ed in particolare sulla situazione in casa Bologna.

Zero agli insulti social rivolti a Sinisa Mihajlovic legati alla leucemia che gli è stata diagnosticata tre anni fa. Essere in disaccordo con le scelte di Sinisa è lecito così come esprimere - sempre in maniera educata - il proprio disappunto e le proprie critiche verso l'allenatore. Pubblicare offese e pesanti insulti verso la persona e la sua condizione di salute è a dir poco aberrante ed incivile. Davvero un brutto capitolo del lungo matrimonio fra il Bologna e Mihajlovic, che potrebbe concludersi, in caso di risultato negativo, dopo la partita con la Fiorentina. 

Uno il punto a testa raccolto da Spezia e Bologna e vissero per sempre infelici e scontenti. Questo risultato non soddisfa nessuna della due squadre, che hanno provato in ogni modo a vincere la partita. Ennesima partita in cui il Bologna si fa rimontare da una iniziale situazione di vantaggio, era successo già con Lazio, Verona e Salernitana.

Due a due rocambolesco allo stadio Picco. Match pieno di gol ed emozioni, sbloccato al 6' dal solito Marko Arnautovic  che, su uno splendido assist di Medel, porta in vantaggio il Bologna. Lo squadra di Gotti però non ci sta e trova il pari con un'azione personale di Simone Bastoni, che scarica il mancino all'angolino basso della porta di Skorupski. Sempre Bastoni sarà protagonista al 54' quando - probabilmente nel miglior momento del Bologna - batte il calcio di punizione che porta all'autorete di Schouten. Dopo dieci minuti è il Bologna a fare la voce grossa e ancora Arnautovic trova la rete che inchioda il tabellino della partita sul pareggio.

Tre partite giornate consecutive di imbattibili per lo Spezia, non succedeva al Picco da novembre 2021. Lo Spezia inoltre non aveva mai iniziato un campionato di Serie A rimanendo imbattuto nelle prime due partite casalinghe. Momento positivo quindi quello che sta vivendo la squadra di Luca Gotti, non si può certamente dire lo stesso per la compagine di Sinisa Mihajlovic.

Quattro a Jerdy Schouten. Dopo un discreto primo tempo, sia in fase difensiva bloccando varie azioni avversarie che in fase offeensiva, provando a lanciare le punte rossoblù, macchia indelebilmente la sua partita con un autogol inspiegabile. Punizione in mezzo di Bastoni e Schouten incorna di testa verso la porta di Skorupksi. Nella porta giusta sarebbe stato un gran gol.

Cinque partite, tre punti in classifica ed una vittoria che ancora non arriva. Questo Bologna fatica non poco e continua a mancare l’appuntamento con la prima vittoria della stagione. Al di là del pareggio il Bologna di Sinisa non pare avere una idea di gioco definita ed i continui cambi di modulo e uomini lo confermano. Così non va i tifosi chiedono legittimamente un’inversione di rotta al più presto.

Sei e mezzo Luca Gotti che organizza una squadra solida ed equilibrata. Ottima prestazione del suo Spezia per la prima ora di gioco, poi la squadra cala fisicamente e l’allenatore si volta verso la panchina ma non trova le risposte che si sarebbe aspettato. Forcing del Bologna nel finale ma la squadra di Gotti regge bene.

Sette ad un ritrovato Roberto Soriano. Il suo ingresso in campo fa la differenza in campo: lancia subito Arnautovic in occasione del 2-2 e si intravede finalmente il Soriano che i tifosi si aspettano. Tutt’altra partita invece quella di Barrow, sostituito proprio da Soriano. Nessuna giocata degna di nota, non si vede quasi mai negli ultimi metri e quando viene chiamato in causa sbaglia spesso scelta. Inspiegabile l’involuzione dell’attaccante gambiano.

Otto a Gary Medel ed al suo lancio di 50 metri al bacio per Arnautovic. Oltre a svolgere egregiamente il suo compito nell’area rossoblù, illumina la partita con un assist dalla distanza che manda in gol Arnautovic. Il pitbull una certezza nella difesa e nell'equilibrio dei rossoblù.

Nove a Simone Bastoni. Il gol premia una prestazione già di per sè molto positiva. Trascina lo Spezia con il gol del pareggio e poi induce all'autogol  Schouten per il momentaneo vantaggio dei suoi. Altra grande partita di qualità, sudore e cuore per il centrocampista italiano. Con un gran mancino trova la rete del pareggio, sulla sua punizione trova varchi e dà il via a tante azioni della squadra di Gotti.

Dieci all'uomo immagine del Bologna, Marko Arnautovic. Non poteva che essere dedicata al trascinatore del Bologna l’immagine copertina della rubrica di questa settimana. Numeri impressionanti per il bomber austriaco che con la doppietta alla Spezia si porta a quota 5 gol in campionato e si porta in testa alla classifica marcatori Serie A. Arnautovic è il primo giocatore nella storia del Bologna ad aver segnato tutte le prime cinque reti dei rossoblu in una singola stagione di Serie A, l'ultimo calciatore a riuscirci in un campionato è Sebastian Giovinco con il Parma nella stagione 2011-2012.

Arnautovic ha segnato cinque gol consecutivi del Bologna, ci era già riuscito nello scorso campionato, quando segnò sei reti di fila tra febbraio ed aprile 2022.Ma i record per Marko non sono finiti: è il sesto giocatore over 33 anni di questo secolo capace di segnare almeno 5 gol nelle prime 5 partite giocate dalla sua squadra in una stagione di Serie A. Chi prima di lui? Nomi decisivamente importanti come Ibrahimovic, Cristiano Ronaldo, Caputo, Hubner e Roberto Baggio.

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 05 Settembre 2022 20:33
Nicolò Cozzolino

Classe 2000, laureato in Lettere, studio Filologia alla Sapienza. Da sempre tifo Bologna grazie a mio zio Flavio e condivido con mio padre la passione per Maradona. Amo il cinema, la letteratura e la fotografia, interessi che traduco in scrittura.