L'uomo della partita - Marko Arnautovic credits: Bologna FC

L'uomo della partita - Marko Arnautovic

Scritto da  Set 12, 2022

Dopo una settimana difficile a causa dell'esonero di Sinisa Mihajlovic, il Bologna rialza la testa e ottiene la sua prima vittoria in Serie A, superando in casa al Dall'Ara la Fiorentina di Vincenzo Italiano. Dopo il vantaggio viola firmato Martinez Quarta, i rossoblù tirano fuori gli attributi e hanno il coraggio di ribaltarla grazie alle reti di Musa Barrow (primo sigillo stagionale per lui) e Marko Arnautovic, che si conferma il capocannoniere attuale di questo campionato. 

Ormai non è più una novità, tutt'altro: Marko Arnautovic è diventato una sentenza per questa squadra. Nelle ultime settimane molti hanno iniziato a chiedersi: è la miglior copia di Arnautovic in tutta la sua carriera? Chissà, quel che è certo è che l'austriaco sta vivendo una sorta di seconda giovinezza, e nemmeno l'esonero di quello che considera suo fratello pare averlo turbato più di tanto. Fisico, tecnica, qualità e quantità: l'attaccante felsineo è il vero punto di riferimento lì in avanti e anche con la Fiorentina ha dato il meglio nelle fasi delicate della gara, quando la squadra aveva bisogno di salire e i suoi movimenti hanno dunque consegnato ossigeno ai felsinei. La ciliegina sulla torta, come ormai accade quasi in ogni partita, è la rete che decide il match: un movimento da attaccante vero, un tocco delicato di esterno su una grande palla di Kasius. Segna ma non solo: è decisivo, in ogni momento e in ogni partita. Fa impressione perché alla vigilia della gara era in dubbio per un piccolo affaticamento muscolare, che poi è stata la causa della sua sostituzione al 70'. Sperando non sia nulla di grave, Arnautovic manda un messaggio cruciale anche al suo nuovo allenatore, Thiago Motta: si deve ripartire da lui. 

L'uomo della partita: Marko Arnautovic

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.