Marko Arnautovic Marko Arnautovic Credit: bolognafc.it

Il Resto del Carlino - Arnautovic, l’uomo dei record

Scritto da  Set 27, 2022

IL RECORDMAN - Marko Arnautovic, è lui l'uomo dei record. Ed il Bologna, per provare l’impresa e battere la Juventus, si affiderà proprio al bomber austriaco. L’attaccante continua a macinare gol e record: domenica, scendendo in campo con la maglia dell'Austria, ha toccato quota 104 presenze in nazionale, superando le 103 presenze di Herzog, diventando così il giocatore con più presenze nella storia della rappresentativa.

Lucide e consapevoli le sue parole: "Il record di 104 presenze non significa molto per me. Ero felice quando ho raggiunto il centesimo gettone, tutto il resto è solo un bonus. Un qualcosa in più che probabilmente non è destinato a durare".

Marko sa bene che Alaba (96 presenze per lui) e Dragovic (100 presenze) hanno tutte le carte in regola per superare il suo record di presenza ma ciò che resta, e che non potranno raggiungere, sono i suoi pesantissimi 33 gol in nazionale, ad una sola rete dal secondo posto assoluto alla voce dei marcatori dell'Austria (Krankl 34, Polster 44).

CAPOCANNONIERE IN SERIE A - Intanto, in Italia, tre la fila del Bologna, Arnautovic continua a farsi rispettare, e le squadre avversarie lo temono molto. Impressionanti i numeri: 21 gol in 42 presenze, un gol ogni due partite. Se per il Bologna la stagione è iniziata zoppicando, Marko non pare ne abbia risentito perché se si legge la classifica marcatori di Serie A il primo nome sulla lista è proprio quello del bomber austriaco:  6 reti in 7 presenze. Semplicemente il migliore.

Con medie simili, non stupisce se in estate sulle sue tracce si fossero mosse prima la Juventus e poi il Manchester United, l'unica squadra che ha rotto gli indugi presentando un'offerta che ha fatto vacillare l'attaccante ma non la dirigenza, che in maniera decisa l'ha rispedita al mittente.

L’ULTIMO CONFRONTO FRA BOLOGNA E JUVENTUS - Juventus che si è interessata tanto all’attaccante austriaco per il ruolo di vice-Vlahovic (alla fine è arrivato Milik) e Juventus che sarà proprio la prossima avversaria del Bologna di Arnautovic. Il caso vuole che nell’ultimo confronto fra le due compagini, il 16 aprile, sia andato in gol proprio Arnautovic, che stava conducendo il Bologna ad una storica impresa. Sfortunatamente per i tifosi rossoblù vittoria solo sfiorata perché nel finale, arrivò il rosso a Soumaoro, l'espulsione di Medel per proteste e la beffa della rete di Vlahovic al 95’, finalmente libero dalla marcatura del Pitbull.

DA MARCO A MARKO - L'ultima vittoria del Bologna a Torino con la Juventus è datata 26 febbraio 2011, con doppietta di un altro Marco, lo storico attaccante rossoblù Di Vaio, oggi dirigente del club. Il Bologna questa volta si affiderà ad Arnautovic, anche perché l'attacco fin qui è stato tutto sulle sue spalle, eccetto che per il gol di Barrow.

A provare a fermare il bomber austriaco ci sarà Leonardo Bonucci. Arnautovic cerca una gioia e un gol destinato a essere ricordato. Il faccia a faccia tra i due sarà poi destinato a ripetersi il 20 novembre: ma sarà un confronto amaro, all'interno di Austria-Italia, tra due escluse dai mondiali.

Juventus-Bologna sarà una scontro all'ultimo respiro, entrambe le squadre vogliono risollevarsi. Partita difficilissima in particolare per il Bologna ma i rossoblù, anche per come la Juventus si presenta all’incontro, hanno il diritto ed il dovere di crederci. Dopo tutto, sognare non costa nulla.

Fonte: Marcello Giordano, Il resto del Carlino

 

 

 

 

Ultima modifica il Martedì, 27 Settembre 2022 08:19
Nicolò Cozzolino

Classe 2000, laureato in Lettere, studio Filologia alla Sapienza. Da sempre tifo Bologna grazie a mio zio Flavio e condivido con mio padre la passione per Maradona. Amo il cinema, la letteratura e la fotografia, interessi che traduco in scrittura.