Musa Barrow Musa Barrow Damiano Fiorentini per 1000Cuorirossoblù

Stadio - Barrow non convocato, possibili novità in difesa

Scritto da  Ott 01, 2022

Sono state due settimane complicate per Musa Barrow, che, inevitabilmente, non potrà essere convocato per la trasferta di Torino contro la Juventus. 

Dopo una storta alla caviglia e una contusione rimediate nella partita interna contro l'Empoli, Musa aveva ricominciato ad allenarsi prima in solitaria e poi con il gruppo, iniziando sabato solo con gli esercizi atletici e palestra, poi da martedì con il resto dei compagni presenti a Casteldebole
Ma mercoledì, in allenamento, un pestone lo aveva messo di nuovo ko, non riuscendo più  a calciare in scioltezza.
Giovedì e ieri Barrow non ha preso parte agli allenamenti con il gruppo, mentre ieri, in conferenza stampa, Thiago Motta ha detto che il gambiano non sarebbe stato convocato per la trasferta di Torino, in quanto non aveva ancora completamente recuperato.
Per cui, domenica sera, la possibile formazione potrebbe essere modulata su un 4 3 3, con Lukasz Skorupski in porta, Stefan Posch e John Lucumi (ma anche Adama Soumaoro è in ballottaggio per il ruolo del colombiano, rientrato per ultimo fra i rossoblù dalle trasferte dei nazionali) come centrali di difesa; ballottaggio "pieno" invece per le fasce, con Denso Kasius e Lorenzo De Lorenzi a contendersi il ruolo sulla destra, mentre sulla sinistra si giocheranno la maglia da titolare Chiaralmpos Lykogiannis e Andrea Cambiaso.
A centrocampo, mentre Gary Medel avrà un turno di riposo,  potrebbe essere proposto un trio che possa dare garanzia al tecnico: Nico Dominguez, jerdy Schouten e uno fra Roberto Soriano, Lewis Ferguson e Michel Aebischer, con l'olandese abbastanza bloccato davanti alla difesa, mentre gli altri due centrocampisti liberi di sviluppare le due fasi.
Davanti, ai fianchi di Marko Arnautovic, Riccardo Orsolini e Nicola Sansone, con Joshua Zirkzee pronto a subentrare nella ripresa.
 
(Fonte Dario Cervellati - Stadio) 
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"