Thiago Motta sulla panchina del Bologna Thiago Motta sulla panchina del Bologna Crediti: bolognafc.it

Il Resto del Carlino, Thiago Motta: "Segnali positivi da cui ripartire, questa è la strada giusta."

Scritto da  Ott 17, 2022

Si temeva il tracollo e la resa totale al Diego Armando Maradona contro un Napoli straripante ed in un ottimo stato di forma, ma la sconfitta ha lasciato invece anche alcuni stralci positivi. Come riporta Il Resto del Carlino, in un articolo di Massimo Vitali, il 3-2 contro i partenopei ha lasciato alcune prime certezze attorno a cui poter provare a tentare una ripartenza, soprattutto in campionato dove la classifica ora vede il Bologna al quart'ultimo posto, ormai saldo da diverse giornate. I Rossoblù ora affronteranno prima il Cagliari in Coppa Italia e poi Lecce e Monza in Serie A: tappe fondamentali della stagione, dove sarà assolutamente necessario ottenere punti e vittorie preziose, anche per il morale.

Al termine della gara di ieri, l'allenatore Thiago Motta ha dichiarato: "Non sono soddisfatto del risultato, ma della prestazione. I ragazzi hanno dimostrato di essere squadra e di saper soffrire e lottare insieme contro una squadra come il Napoli. Abbiamo affrontato gli avversari con l’atteggiamento che ci voleva, entrambe le squadra hanno giocato una buona gara e si poteva pareggiare. Oggi vado a casa contento per la prestazione. Per quello che si è visto in campo, avremmo meritato di più. Questa è la strada giusta."

Sicuramente ci sono stati netti miglioramenti dal punto di vista del gioco, come sottolinea il tecnico, ma il rischio è di ricadere nella retorica della "bella sconfitta"  e questo sarebbe ulteriormente deleterio per i felsinei, che devono assolutamente rialzarsi dopo la terza sconfitta in quattro giornate dall'arrivo dell'italo-brasiliano in panchina. Uno dei punti da cui ripartire è sicuramente l'atteggiamento positivo dimostrato dai giocatori, di una squadra battagliera in entrambe le fasi del campo.

Sempre Massimo Vitali riporta poi le parole di Thiago Motta riguardo Zirkzee, in gol alla prima partita da titolare: "Mi ha dimostrato di essere pronto, in una giornata in cui mancava Arnautovic. Non è detto che non possano giocare insieme entrambi." Il Resto del Carlino, così come la società, ribadiscono la fiducia nel percorso dell'allenatore, nonostante la sconfitta. Ma ora nelle prossime partite sarà fondamentale fare punti e non è consentito sbagliare. Intanto, a mandare il messaggio di voler cambiare mentalità sono proprio alcuni dei giocatori: Kasius, Schouten, Vignato e Arnautovic, indisponibili per infortunio, si sono allenati al centro tecnico prima di seguire la partita in Tv. Unità, coesione e gruppo per ripartire.

Roberto Ligorio

Classe 1998, laureato in Comunicazione a Roma, studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio più grande sogno: raccontare lo sport e viverlo da vicino. Ex cestista, oggi amante del Basket, della fotografia e del cinema.