Michal Skoras con la maglia della Polonia under 21 Michal Skoras con la maglia della Polonia under 21 fonte immagine: Twitter ufficiale Lech Poznan

Qatar2022, la Polonia di Skorupski sfida il Messico. Occhi puntati sul polacco Skoras, obiettivo di mercato del Bologna

Scritto da  Nov 22, 2022

Esordirà tra meno di un’ora la Polonia al Mondiale. La prima partita della formazione europea sarà contro il Messico. La formazione di Michniewicz avrà tanti rappresentanti della Serie A, ma nell’undici titolare non ci sarà il numero 28 rossoblù Lukasz Skorupski, a cui come al solito viene preferito il numero 1 della Juventus Wojciech Szczesny. L’estremo difensore del Bologna sarà dunque in panchina assieme ad un altro elemento che interessa al pubblico rossoblù. Michal Skoras, esterno classe 2000, che negli ultimi giorni è emerso tra i giocatori valutati dai rossoblù per il mercato di gennaio.

CHI È L’ALA POLACCA NEL MIRINO. Michal Skoras nasce a Jastrzebie-Zdroj, nel Voivodato della Slesia, il 15 febbraio 2000. Cresce nel GKS Jastrzebie, prima di passare nelle giovanili del Lech Poznan, dove completa la formazione calcistica. Dopo due anni in prestito tra Nieciecza e Rakow Czestochowa, torna al Lech.
Nella formazione dei Ferrovieri, dal 2020, gioca prevalentemente come prima alternativa sugli esterni offensivi, giocando 39 volte, segnando 3 gol e servendo due assist.
Nel 2021/22 le sue statistiche praticamente pareggiano la stagione precedente. Con 37 presenze, 3 reti e 2 assist, partecipa alla vittoria del campionato polacco da parte del Lech. Mentre, in Coppa di Polonia, i campioni si devono arrendere all’ex squadra di Michal, il Rakow.
L’esplosione arriva in questa stagione, in cui Skoras si guadagna la Nazionale a suon di reti. In 15 gare di Ekstraklasa, massimo campionato polacco, segna 4 reti e serve un assist. Lo stesso bottino lo raccoglie in 6 presenze in Conference League, mentre nei preliminari segna 2 gol e serve un assist.

PERCHÉ SKORAS PIACE AL BOLOGNA. Dopo aver recepito le indicazioni di Thiago Motta, la dirigenza rossoblù sta setacciando il mercato esterni. Skoras, 22 anni, è un profilo in linea con le direttive di mercato seguite dai rossoblù negli ultimi anni, giovane e low cost (la sua valutazione è di circa 3.5 milioni). Inoltre, con l’arrivo di Motta, un’altra caratteristica cercata è la duttilità. Skoras è un esterno con caratteristiche particolari. Infatti, la sua posizione preferita è quella di ala destra con cui può giocare sul piede forte per crossare e servire i compagni. Tuttavia, nella posizione di ala sinistra offensiva ha dato grandi risultati, potendo agire con il piede destro, quello forte, rientrando verso il centro e concludendo con il suo piede molto educato.
Inoltre, Skoras è dotato di grande gamba, veloce sia sul breve, che sul lungo, è in grado di fare lo stantuffo a tutta fascia per tutti i 90 minuti. Una caratteristica molto importante se si pensa al modo di giocare degli esterni nel nuovo 4-3-3 asimmetrico con cui ha trovati l’equilibrio la squadra di Thiago Motta.
Infine, ultimo, ma non meno importante, anche la possibilità di inserire Skoras anche nella posizione di terzino nella difesa a quattro, posizione in cui Skoras si è cimentato poche volte, ma sempre con disciplina e ordine. Una possibilità ulteriore, non la migliore per utilizzare il giovane polacco, ma certamente utile in vista di una seconda parte di stagione molto intensa.

Vedremo se la Polonia, con tanta Italia nella formazione titolare (sono ben 6 i giocatori che giocano in Italia, tra Serie A e B: Szczesny, Bereszynski, Glik, Kiwior, Zielinski e Zalewski; in panchina anche Milik, il nostro Skorupski, Zurkowski, Piatek), riuscirà ad avere la meglio sul Messico (Lozano titolare negli americani). Skoras potrebbe eventualmente subentrare nel secondo tempo, nel caso in cui con l’apporto di Zalewski e Kaminski non fosse abbastanza per mandare in rete capitan Lewandowski.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.