Roberto Soriano Roberto Soriano crediti immagine: Damiano Fiorentini - 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Possibilità di rinnovo per Soriano

Scritto da  Nov 24, 2022

La stagione di Roberto Soriano al momento è stata complessa e segnata da prestazioni non entusiasmanti, anche se nelle ultime partite sembrerebbe aver ritrovato fiducia e smalto. A risentire di questa situazione complicata è sicuramente anche la questione rinnovo. Quest’estate il prolungamento contrattuale sembrava quasi certo, una scelta in linea con la conferma di Mihajlovic, per cui il capitano rossoblù era un perno fondamentale, e l’idea dell’ex allenatore di tornare a un modulo con il trequartista, come il 4-2-3-1 con cui nel 2020-21 realizzò ben nove reti in campionato e riconquistò dopo cinque anni la nazionale. Soriano stesso disse di essere disposto a fare alcuni sacrifici economici, sull’esempio di quanto fatto da Medel che pur di rimanere ha dimezzato il suo ingaggio da 1,5 milioni a 800 mila euro, e che le trattative erano in corso. Le cose, però, non sono andate come da previsione: il modulo con il trequartista è stato un breve esperimento prima di passare al 3-5-2 con il capitano dirottato nel ruolo di mezzala, dove nelle ultime stagioni non sta rendendo bene, e dopo cinque giornate Mihajlovic è stato esonerato. Con l’arrivo di Thiago Motta e le tante panchine iniziali, il rinnovo sembrava molto difficile, ma dopo le importanti parole spese nei suoi confronti da parte dell’allenatore e le buone prestazioni recenti potrebbero riaprirsi le trattative. Motta, infatti, ha sempre esaltato la dedizione al lavoro di Soriano, sottolineando che «è un esempio, da sempre il massimo in allenamento e in gara, che entri un minuto o parta dall’inizio» e che se il capitano, anche quando privato della titolarità, mantiene un comportamento simile anche il resto della squadra non può essere da meno. Nell’ultima partita di campionato è tornato titolare giocando come esterno sinistro d’attacco in un 4-2-3-1 con un centrocampo molto mobile ed è risultato fondamentale nella convincente vittoria interna contro il Sassuolo: è lui, infatti, a far partire l’azione dell’1-0 e a servire l’assist per il 2-0 di Arnautovic con un preciso filtrante. Per il rinnovo, però, questa singola prestazione non basta e Soriano dovrà dimostrare di essere ritornato un giocatore in grado di fare la differenza nel corso della seconda parte di campionato. Al momento Di Vaio parlando del mercato in uscita nomina solo tre giocatori: Kasius, che ha bisogno di trovare spazio in una squadra dove poter crescere, Sansone, in scadenza tra sei mesi e il cui addio farebbe risparmiare metà degli 1,6 milioni di ingaggio, e Vignato, da cedere a titolo definitivo in caso di mancata estensione o in prestito qualora si dovesse trovare un accordo. Soriano non figura, quindi, tra i possibili partenti e anche se questo non implica un sicuro rinnovo è comunque un buon segnale. Al momento è tutto rinviato a maggio, starà a Soriano con le sue prestazioni conquistare la permanenza in rossoblù.

(Fonte: Il Resto del Carlino – Marcello Giordano)

Ultima modifica il Giovedì, 24 Novembre 2022 08:28