Il Brasile batte di misura la Svizzera. 20 minuti per Aebischer crediti immagine: Bologna Fc

Il Brasile batte di misura la Svizzera. 20 minuti per Aebischer

Scritto da  Nov 28, 2022

Dopo l’incredibile 3-3 tra Camerun e Serbia di questa mattina, questo pomeriggio tocca a Brasile e Svizzera chiudere la seconda giornata del girone G.
Entrambe le squadre vengono da una vittoria: i verdeoro hanno battuto la Serbia 2-0 grazie alla doppietta di Richarlison, mentre la Svizzera di Michel Aebischer ha vinto di misura sul Camerun grazie alla rete di Embolo.
Il Brasile si schiera con un 4-2-3-1 con Alisson in porta, Militao, Thiago Silva, Marquinhos e Alex Sandro in difesa; a centrocampo spazio a Fred, e Casemiro, mentre davanti tocca a Raphinha, Paquetà, Vinicius jr e Richarlison. Assenza importante per Tite: non c’è infatti Neymar dopo l’infortunio alla caviglia rimediato contro la Serbia.
Svizzera che cambia un undicesimo rispetto alla gara con il Camerun e schiera Sommer in porta, in difesa spazio a Widmer, Elvedi, Akanji e Rodriguez; a centrocampo ci sono Freuler, Xhaka e Rieder. In attacco insieme a Embolo spazio a Sow e Vargas.
Parte ancora una volta dalla panchina Michel Aebischer.

PRIMO TEMPO - Passano appena 3 minuti e il Brasile si rende subito pericoloso con un colpo di testa di Richarlison sugli sviluppi di un calcio di punizione.
All’11’ altra occasione per il Brasile con Paquetà che con l’esterno trova Richarlison che si accentra in area ma Widmer è bravo è chiudere.
E’ il Brasile a tenere in mano il pallino di gioco in questa fase, la Svizzera invece prova a rendersi pericolosa sulle ripartenze mancando però di precisione.
Al 26’ Raphinha mette un ottimo pallone in area per Vinicius che però non calcia benissimo e Sommer si rende protagonista di una parata importantissima.
4 minuti dopo Raphinha tenta una conclusione da fuori area ma il tiro è troppo centrale: para Sommer. Al 38’ è la Svizzera a rendersi pericolosa con Vargas che in area di rigore si gira bene ma viene contrastato da Thiago Silva.
Lo stesso Thiago Silva si rende pericoloso al 43’ con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.
Il primo tempo si chiude sullo 0-0: Brasile più pericoloso, la Svizzera attende e riparte.

SECONDO TEMPO - Tite sostituisce Paquetà con Rodrygo. Nessun cambio invece nella Svizzera.
Il Brasile prova a sfondare ma la Svizzera difende compatta.
Gli elvetici si rendono pericolosi al 50' con un mischione in area di rigore: la difesa verdeoro non si fa trovare impreparata.  Al 55' è il Brasile ad andare vicino al vantaggio con Raphinha che sfiora il pallone in area di rigore. Yakin sostituisce Vargas e Rieder con Fernandes e Steffen. Nel Brasile fuori Fred dentro Guimaraes.
La gara si sblocca al minuto 63: assist di Casemiro per Vinicius che a due passi dal portiere tira di interno e batte Sommer. Il gol viene però annullato per il fuorigioco di Richarlison.
Al 73’ dentro Gabriel Jesus e Antony nel Brasile.
Altro cambio nella Svizzera al minuto 75: Aebischer prende il posto di Saw nel ruolo di esterno d’attacco, mentre Seferovic dà il cambio ad Embolo.
All’82’ è il Brasile a passare in vantaggio grazie a un capolavoro di Casemiro che con l’esterno di prima batte Sommer. Vantaggio meritato nonostante la Svizzera si sia mostrata compatta per tutto l’arco della partita.
Nei minuti di recupero il Brasile prova a chiudere la partita con Vinicius: la difesa elvetica resiste.
La gara si chiude con la vittoria meritata del Brasile per 1-0. Discreta prova della Svizzera nonostante il risultato.

Il Brasile si porta così a quota 6 punti e si qualifica per gli ottavi di finale, mentre la Svizzera rimane ferma a 3. Decisivo il prossimo turno per la squadra di Aebischer, nel quale affronterà la Serbia. Il Brasile invece se la vedrà con il Camerun. 20 minuti in campo per il giocatore del Bologna all’interno dei quali però non è riuscito a incidere.

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.