Rdc – Mercato: il Chelsea chiama Saputo per Drogba e Diawara – 28 dic

Scritto da  Dic 28, 2015

Marcello Giordano riporta sul Resto del Carlino di oggi l’incrocio di mercato che vede protagonisti da una parte il Chelsea di Abramovich, e dall’altra proprio Joey Saputo. Il motivo fondamentale di questi contatti riguarda Didier Drogba: la stella della Costa D’Avorio, che nell’ultima stagione ha vestito la maglia dei Montreal Impact, potrebbe non tornare nel 2016 alla corte di Joey Saputo per tornare a vestire nuovamente la maglia dei Blues, e provare ad aiutarli ad uscire dalla crisi nerissima che ha colpito la squadra guidata ora da Hiddink.

Cosa c’entra tutto questo col Bologna? C’entra eccome, dato che il Chelsea potrebbe prendere due piccioni con una fava e approfittare del dialogo per Drogba per provare a portare tra le proprie fila anche Amadou Diawara. Secondo i giornali inglesi, Abramovich potrebbe alzare l’offerta di 15 milioni presentata qualche settimana fa a Saputo, ma, come ripetuto più volte in queste ultime settimane, il Bologna non ha nessuna intenzione di cedere a Gennaio il suo centrocampista, anche perché la continua crescita del ragazzo potrebbe continuare a far salire il prezzo del suo cartellino con il passare delle partite.

Da Londra però rimbalza un’indiscrezione diversa: i Blues sarebbero pronti a presentare un’offerta che né il Bologna né tantomeno Diawara potrebbero rifiutare. Si parla di un quinquennale da 1,5 milioni di euro a stagione, cifre che il Bologna non potrebbe eguagliare per una questione di equilibri di monte ingaggi e spogliatoio, dato che ora in rosa solo Mattia Destro e Emanuele Giaccherini guadagnano simili cifre. Entro la metà di Gennaio la trattativa assumerà contorni più definiti, ma la certezza è che Diawara non si muoverà comunque prima di Giugno: l’eventuale acquisto del Chelsea infatti verrebbe finalizzato solo in estate.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:10
Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"