Rdc – I rigenerati: con Donadoni c’è posto per tutti – 14 dic

Scritto da  Dic 14, 2015

Roberto Donadoni siede sulla panchina del Bologna da sei partite, e davvero il vento sembra completamente cambiato. Perché, come ci riporta Marcello Giordano sul Resto del Carlino di oggi, non solo il Bologna ora ha raddrizzato la classifica iniziando a viaggiare a un ritmo da Europa, ma ha anche restituito il sorriso ad un gruppo che presentava solo musi lunghi da molte settimane ormai, e lo ha fatto offrendo una chance a tutti, nessuno escluso.

Un esempio l’abbiamo avuto nell’ultima gara di Marassi, quando, per sostituire Masina, Donadoni ha mandato in campo Archimede Morleo. E poco importa se il terzino sinistro non vedeva il campo da sei mesi, quando i crampi inevitabilmente hanno avuto il sopravvento su di lui, dentro un altro. E l’altro risponde al nome di Ibrahima Mbaye, altro giocatore che sembra rinato dall’arrivo del nuovo mister in panchina. Il giovane esterno ex inter aveva già avuto qualche scampolo di partita nella gara interna contro il Napoli, e a Genoa ha ricoperto molto bene un ruolo non suo, quello di terzino sinistro. Lo stesso è accaduto con Alex Ferrari: il ragazzo sembrava finito nel dimenticatoio dopo il primo tempo contro l’Atalanta, e il mister finora gli aveva sempre preferito Rossettini, ma sabato, all’uscita di Gastaldello, Donadoni non ci ha pensato due volte e lo ha rimandato in campo spostando Rossettini al centro della difesa.

Donadoni ha sicuramente capito che tutti questi ragazzi giovani sono i primi ad abbattersi quando le cose vanno male, ma si esaltano e rendono al massimo e forse di più quando le cose vanno bene. Quindi ecco la seconda chance a Morleo, Mbaye, Ferrari e anche a Pulgar. Senza dimenticarsi di Taider, che grazie alla filosofia del tecnico, può essere spedito in tribuna contro il Torino per poi essere titolare una settimana dopo contro il Napoli.

E chissà che a breve i sorrisi in campo non aumentino, dato che, con la squalifica di Diawara, potrebbe avere una seconda chance anche Lorenzo Crisetig dopo le deludenti prestazioni in Coppa Italia e contro Lazio e Sassuolo. Il ragazzo non gioca dal 20 Settembre, ma potrebbe essere l’ennesimo rinato sotto la guida Donadoni, che oltre ad aver risollevato la classifica ha anche dato nuova vita a dei giovani che sono un importante investi mento per la società.

(Foto: www.bologafc.it)

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:13
Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"