Stampa questa pagina

Rdc – Donadoni nasconde il Bologna – 11 dic

Scritto da  Dic 11, 2015

Marcello Giordano ci riporta sul Resto del Carlino di oggi una novità da Casteldebole: la volontà di mister Donadoni di voler nascondere il proprio Bologna. Certo è normale che negli ultimi giorni prima di una partita si svolgano sedute a porte chiuse, ma il Bologna le ha svolte per ben tre giorni consecutivi, e questo non era mai successo.

Solo più avanti capiremo se questa srà d’ora in poi una costante nei piani dell’allenatore rossoblù, o se invece sia solo una mossa per riservare qualche sorprese al Genoa. Sicuramente Donadoni vuole tenere alta la tensione dopo la vittoria col Napoli perché sa che questo scontro diretto potrebbe essere uno spartiacque importante per la stagione del Bologna, e certo non vuole ripetere la brutta prestazione di Torino che venne subito dopo la bella prestazione contro la Roma.

Un altro elemento che accomuna Genoa e Torino è l’utilizzo della difesa a tre, uno schieramento difensivo che il Bologna ha dimostrato di non digerire proprio contro i granata. Allora è molto probabile che, nel bunker di Casteldebole, Donadoni stia facendo un lavoro mirato sulle caratteristiche del reparto difensivo del grifone riuscendo di conseguenza a fare una partita diversa rispetto a quella contro gli uomini di Ventura.

Diversa, rispetto alla partita contro il Napoli, sarà anche la formazione dato che Donadoni dovrà fare a meno di Masina, assente per la prima volta in questo campionato, e dei lungodegenti Giaccherini e Maietta, che avevano saltato anche la sfida contro i partenopei. Praticamente certo che verranno confermati Rossettini, Oikonomou e Gastaldello in difesa e Rizzo insieme a Mounier come ali al fianco di Destro. Oltre a queste certezze ci sono però anche domande più spinose: chi sostituisce Masina? La risposta ovvia sarebbe Morleo, che però non scende in campo da tantissimo tempo, ma c’è anche la possibilità che Donadoni possa decidere di passare alla difesa a tre con Mbaye e Rizzo a fare gli esterni di centrocampo, rivoluzionando così la formazione presentata finora. Qualcosa bolle in pentola, e a Marassi capiremo se i piani del mister saranno quelli giusti per dare una svolta al campionato.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:14
Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"