Amarcord - Bologna:Inter - 26 ott

Scritto da  Ott 26, 2015

Martedì 27 ottobre è in programma la decima giornata del massimo campionato di calcio. Il Bologna è di scena allo Stadio Renato Dall’Ara opposto ai nerazzurri dell’ Internazionale.

Sfogliando l’album dei ricordi riviviamo l’incontro tra le due formazioni che fu disputato 30 marzo 1941 e finito con un risultato roboante (5-0).

Alla venticinquesima giornata di campionato, al Littoriale di Bologna, davanti a 24.000 persone, con un incasso che tocca le 200.000 lire, in campo il Bologna e l’Ambrosiana-Inter. I rossoblu vantano due punti di vantaggio, sui campioni d’Italia uscenti.

La partita, che poneva uno di fronte all'altro per un confronto decisivo le due pretendenti al titolo di campione 1940-41, ha finito per ingigantire le virtù dell'una ed ingigantire i difetti dell'altra, provocando nel linguaggio del risultato un dislivello dì punteggio che non corrisponde al valore intrinseco delle due squadre.  Infatti il pubblico felsineo non aveva mai visto in questa stagione un Bologna così convincente e travolgente; mentre i tifosi nerazzurri non avevano mai vista un'Ambrosiana così fiacca, cosi poco penetrante.

Ecco una stringata cronaca della gara:

Al 14’ Marchese serviva Sansone il quale rimetteva prontamente a Biavati che centrava di precisione. Caimo, unitamente ai due terzini nerazzurri, non riusciva a deviare e Reguzzoni, sopraggiunto in corsa, metteva in rete.

La prevalenza dei rossoblu si concludeva al 30’ con un secondo goal di Puricelli; anche in questo episodio, papera di Setti che mancava un elementare pallone, ne approfittava Puricelli che poteva avanzare comodamente fino in area e nell’attimo che Caimo azzardava l’uscita scoccava il tiro. Caimo riusciva a respingere a pugni chiusi, la sfera spioveva nuovamente su Puricelli che poteva adagiare in porta di testa. La partita non aveva più storia. Al ritorno in campo, appena iiniziato il secondo tempo, al 46’, Biavati con azione personale otteneva la terza rete. Qualche accenno di reazione dei milanesi si concludeva con una rete annullata a Campatelli (70’) per fuori-gioco.

Il Bologna riprendeva prontamente in mano il gioco e al 77’ con un fortissimo tiro da fuori area Giovanni Ferrari colpiva in pieno la traversa.

I petroniani mettevano in scena le azioni più pericolose ed al 78’ ecco la quarta rete. Biavati, scarsamente ostacolato, poteva piombare a pochi metri da Caimo e batterlo. A due minuti dal termine era Reguzzoni che infilava in rete una sventola raso terra

Con questa schiacciante vittoria il Bologna si porta a quattro punti di vantaggio sulla seconda in classifica, dimostrandosi meritevole di succedere nel titolo tricolore all'Ambrosiana-Inter.

 

Il tabellino della partita:

30 marzo 1941

BOLOGNA-AMBROSIANA INTER 5-0

Reti: Reguzzoni 14’, Puricelli 30’, Biavati 46’, Biavati 78’, Reguzzoni 88’.

BOLOGNA: Ferrari P., Fiorini, Ricci, Pagotto, Boniforti, Marchese, Biavati, Sansone, Puricelli, Ferrari G., Reguzzoni. - All. Felsner.

AMBROSIANA INTER: Caimo, Buonocore, Setti, Locatelli, Olmi, Campatelli, Coccia, Demaria, Guarnieri, Zoppellari, Ferraris II. - All. Perrucchetti.

Arbitro: Ciamberlini di Genova

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:23