×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 54

RS – Rdc – Il Bologna ha una strategia in mente: niente cavalli di ritorno o svincolati da ingaggi super – 03 lug

Scritto da  Lug 03, 2015

A Bologna la musica pare che sia cambiata e il pubblico rossoblù sta incominciando a capirlo. Dal 10 giugno, giorno successivo alla promozione, ad oggi, sono stati proposti diversi calciatori alla dirigenza rossoblù ,tra svincolati o cavalli di ritorno: Mudingay, Diamanti e Gialrdino, solo per fare alcuni esempi. Troppo costosi e con un passato già nel Bologna. L'epoca dei cavalli di ritorno sembra finito, per conferma chiedere pure a Gaston Ramirez, che rappresentava un pallino di Corvino ai tempi della Fiorentina. Di più. Nell'estate del 2011, l'attuale ds Corvino lo avrebbe portato a Firenze se Felipe non si fosse opposto al trasferimento sotto le Due Torri. Ora l'uruguaiano tornerebbe volentieri a Bologna, ma i 6 milioni richiesta dal Southampton per il cartellino e gli oltre due milioni di ingaggio, consigliano a Corvino di virare su giocatori com Ilicic o El Kaddouri. Anche Osvaldo tramite il suo agente ha sondato il terreno per capire se ci fosse la possibilità di approdare a Bologna. Niente da fare, però, anche in questo caso: gli oltre 2 milioni di euro chiesti d'ingaggio e il fatto che l'attaccante dal 2013 cambi squadra due volte a stagione, ha fatto che sì che il club rossoblù declinasse l'offerta.

Così come ha fatto anche con Munoz, Pazzini e Ledesma, perchè una cosa il Bologna vuole che sia chiara: non si faranno più contratti lunghi e pesanti a giocatori ultratrentenni.  

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:53