È sempre Calciomercato/BOLOGNA - C'è un nome nuovo per l'attacco rossoblù - 22 gen

Scritto da  Gen 22, 2015

Il calciomercato continua a impazzare in città, con il DS Pantaleo Corvino che - salutati per il momento Tacopina e Saputo - opera in concerto con Claudio Fenucci per portare a Bologna il meglio che il mercato possa offrire per rinforzare la pattuglia a disposizione di Diego Lopez.


Per quanto riguarda i portieri, l'arrivo di Da Costa ha permesso la cessione al Crotone di Stojanovic: l'austro-macedone va in Calabria con la formula del prestito con diritto di riscatto, con eventuale contro-riscatto possibile da parte del Bologna. Anche un altro portiere saluta Casteldebole: Filippo Lombardi va infatti al Santarcangelo, come annunciato da tempo. Capitolo-portiere chiuso dunque, ma per la difesa si continuano a fare diversi nomi: ieri sera Gastaldello ha giocato nella "Samp-B" sconfitta in Coppa Italia dall'Inter, ed è sembrata una chiara scelta di Mihajlovic, che nei prossimi giorni dovrebbe salutare il difensore. Dopo otto anni alla Sampdoria, dunque, Gastaldello sarebbe pronto a vestire la maglia del Bologna. Così come Ibrahima Mbaye, che dopo un iniziale rifiuto si sarebbe convinto della bontà del progetto rossoblù: per il senegalese dell'Inter pronto un prestito con riscatto a 5 milioni, ma attenzione perché se il Bologna è tornato in gioco sulle tracce dell'eclettico difensore di scuola-Inter c'è anche il Cesena. Come riportato QUI, la trattativa potrebbe sbloccarsi già nella giornata di oggi: l'arrivo di Mbaye libererebbe finalmente Gyorgy Garics, che ha offerte dalla A e che in cadetteria non ha saputo trovare le giuste motivazioni perdendo il posto da titolare. Sabato dovrebbe sostituire Ceccarelli squalificato, poi saremmo ai saluti. Anche Rafa Paez è sul piede di partenza: chiuso da troppa concorrenza, potrebbe finire al Frosinone.


Ha giocato appena 10 minuti ieri Nenad Krsticic, espulso all'alba del match contro l'Inter in Coppa Italia: la Sampdoria ha giocato in inferiorità numerica quasi tutta la gara, la cosa non sarà stata gradita, ma cambia poco la situazione di mercato del serbo. A Mihajlovic piace, non lo considera intoccabile ma non se ne priverà a cuor leggero; a Corvino piace, ma non vuole aspettare per sempre, pur se a centrocampo rimane il solo obbiettivo davvero interessante visto che i rossoblù sono copertissimi nel reparto e anzi cercano di sfoltire: Michele Pazienza, contestato dai tifosi lunedì, vorrebbe una squadra di A, ma forse dovrà accontentarsi della B. E mentre Riverola è sempre più vicino all'Altach (Austria), Ibson vola in Brasile: giocherà con il Ponte Preta.


E in attacco? Bologna continua a sognare un grande nome, nonostante la coppia Cacia-Sansone sia tutt'altro che poca roba per la B. Ilicic non ha ancora sciolto le proprie riserve, il Bologna lo attende ma non in eterno; si lavora su Floccari, che però non è convinto di scendere in B; si continua a monitorare Osvaldo, che ha un ingaggio troppo importante e che arriverebbe solo non trovasse altre squadre, ma pur essendo ormai fuori dal progetto-Inter per lui le offerte anche importanti (Milan?) non mancano. E allora il nome più reale è quello di Matteo Mancosu, bomber del Trapani, che a Bologna arriverebbe di corsa e con entusiasmo: non più di primo pelo, negli ultimi anni ha però segnato con una continuità impressionante. Ci sarebbe anche un nome nuovo: Richmond Boakye, talento ghanese in prestito all'Atalanta dalla Juventus. In nerazzurro non trova spazio, e con l'arrivo di Pinilla la situazione potrebbe peggiorare, ecco perché Bologna non sarebbe una brutta destinazione. A Bergamo gioca poco anche Rolando Bianchi, in gol ieri contro la Fiorentina ma fuori dalle rotazioni che contano: il centravanti, di proprietà del Bologna e in prestito nella squadra di Colantuono, potrebbe finire al Bari. Per quanto riguarda gli esuberi, intanto, il Bologna ha chiuso ieri la lunga storia con l'attaccante Federico Rodriguez: risoluzione consensuale, la punta andrà in Svizzera al Lugano. Continuano ad essere in uscita Troianiello e Bentancourt, con il primo che sembrava vicino al Catania: la trattativa per ora è congelata.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 20:51
Simone Cola

Scrive per 1000 Cuori Rossoblu dal 2013, è anche autore del blog "L'Uomo nel Pallone" in cui scrive di storie dei calcio