×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 54

Il punto sulla Coppa Italia – Tante certezze e qualche sorpresa: ecco chi passa agli ottavi – 5 dic

Scritto da  Dic 05, 2014

In questa settimana si è giocato il quarto turno di Coppa Italia, sfide a eliminazione diretta che hanno sancito il quadro degli ottavi. Per molte squadre è stata l'occasione di schierare quei giocatori che hanno avuto meno spazio nel corso della stagione e che potrebbero tornare utili con il proseguio del campionato. Hanno aperto le danze Lazio e Varese. I biancocelesti hanno liquidato la pratica rifilando un secco 3-0 alla squadra lombarda grazie alle reti di Konko, Djordjevic e Felipe Anderson. Ora per gli uomini di Pioli ci sarà il Torino. Passa il turno anche il Sassuolo che al Mapei Stadium batte di misura il Pescara grazie ad uno splendido goal di Floro Flores. L'attaccante campano non sta trovando molto spazio nelle file dei neroverdi e a gennaio potrebbe decidere di andare via. Su di lui è forte l'interesse del Bologna, che ha chiesto informazioni anche per Pavoletti. La squadra di Squinzi agli ottavi dovrà vedersela con il Milan. Nella serata di martedì è stato il turno del Verona. I gialloblù passano il turno contro il Perugia grazie ad un calcio di rigore trasformato da Saviola, al suo primo centro in Italia. Ospiti ridotti in dieci per quasi tutto il secondo tempo, a causa dell'espulsione di Giacomazzi. Agli ottavi sarà la Juventus a sfidare la formazione degli scaligeri.

Nella giornata di mercoledì la prima squadra a qualificarsi è l'Atalanta che grazie ad una doppietta di Boakye supera l'Avellino per 2-0. I bergamaschi tornano così alla vittoria, seppur in Coppa Italia, dopo un periodo non molto positivo. Ottime risposte per Colantuono da parte dell'attaccante di proprietà della Juventus in chiave campionato. Nel tardo pomeriggio è stato il turno di Empoli e Genoa. La squadra di Gasperini, visto il momento d'oro che sta attraversando, sembrava essere la favorita, invece gli uomini di Sarri sono passati subito in vantaggio con una vecchia conoscenza del Bologna: Diego Laxalt. Partita divertente nonostante il terreno reso pesante dalla pioggia, con il pallino del gioco sempre in mano all'Empoli. Nella ripresa Sturaro ha l'occasione per pareggiare ma colpisce il palo. Ma la perla della serata è proprio del georgiano Levan Mchedlidze il cui gol entra di diritto fra i più belli degli ultimi anni: un colpo dello scorpione su corner, una rete alla Ibrahimovic, che chiude la gara. Empoli atteso a gennaio dalla sfida negli ottavi di finale contro la Roma. Chiude la serata il match tra Udinese e Cesena. L'Udinese accede agli ottavi di Coppa Italia e ora affronterà il Napoli al San Paolo: battuto il Cesena ai supplementari per 4-2 dopo una partita vibrante ed intensa. Djuric (4') e Succi (55') non bastano agli ospiti che al 61' rimangono in 10 uomini per l'espulsione di Volta. Per i padroni di casa ci sono i gol di Allan (20') e Fernandes (44') a mettere in piedi una sfida iniziata male con il goal del Cesena. I tempi regolamentari, dunque, si chiudono sul 2-2. Poi al 99' arriva la rete di Evangelista e al 113' quella di Thereau che qualificano i bianconeri ed eliminano i romagnoli.

Due sole sfide invece nella giornata di ieri. Nel tardo pomeriggio è andata in scena Zemanlandia con il Cagliari che passa il turno contro il Modena solo dopo i calci di rigore. Alla fine dei tempo supplementari il risultato era fissato sul 4-4 . La squadra di Novellino chiude il primo tempo in vantaggio, grazie all'autorete di Cragno. Nella ripresa il Cagliari pareggia con Conti su rigore. Il Modena torna avanti con Luppi, ma viene raggiunto nuovamente dai rossoblù, grazie alla rete di Longo, in pieno recupero. Nei supplementari il Modena va in vantaggio per la terza volta: prodezza di Granoche. I padroni di casa non ci stanno e ristabiliscono la parità ancora con Longo. Le emozioni non finiscono mai: Granoche illude i suoi tifosi segnando su rigore, ma a due minuti dalla fine Farias butta dentro la palla del 4-4. Nei calci di rigore, decisivo Cragno con le sue parate. La squadra di Zeman passa gli ottavi di finale, dove incontrerà il Parma. In serata, la Sampdoria vince 2-0 contro il Brescia al Ferraris. In gol Gabbiadini e Bergessio. I blucerchiati se la vedranno contro l'Inter agli ottavi.  

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:00