RS-Rdc - Serve un rinforzo a centrocampo: Marrone, Brighi e Munari i primi nomi - 18 nov

Scritto da  Federico Gottero Nov 18, 2014


Saranno mesi molto importanti quelli che attendono il Bologna. Tra questioni societarie e il ritorno del mercato il club felsineo dovrà fare scelte molto oculate. A centrocampo complice l'infortunio di Buchel, l'assenza di Casarini e il ritardo di condizione di Perez, serve un rinforzo. Soprattutto per non rischiare di trovarsi sempre in emergenza come sta accadendo in questa parte di stagione. Radio mercato, nella giornata di ieri, ha sussurrato i primi nomi: si tratta di Gianni Munari del Watford (31 anni), Matteo Brighi (33) del Sassuolo e Luca Marrone (24) della Juventus, attualmente fermo per un problema alla coscia. Prima di tutto, però, in casa rossoblù c'è da risolvere nuovamente il dualismo Fusco-Corvino, dopo i primi segnali di pace tra Tacopina e Saputo. L'avvocato newyorkese ha sempre difeso l'attuale direttore dell'area tecnica, mentre il canadese spinge per l'ex ad della Fiorentina. Da ieri sera però potrebbe essere cambiato qualcosa: secondo indiscrezioni Saputo avrebbe aperto alla possibilità di una convivenza tra Fusco e Corvino fino a fine stagione. Sempre ammesso che Fusco accetti l'ipotesi, considerato il fatto che di recente ha dichiarato che la squadra deve essere guidata da un uomo solo. Tornando al mercato, si scopre che il gruppo avrebbe bisogno anche di un rinforzo in attacco. I primi nomi usciti sono quelli di Samuele Longo (22) del Cagliari, Leonardo Pavoletti (25) e Floro Flores (31) del Sassuolo. Improta infatti è ancora un punto interrogativo e ad oggi i rossoblù non hanno alternative a Cacia e Acquafresca. Bentancourt è scivolato in fondo alle gerarchie di Lopez, Giannone è un oggetto misterioso e a gennaio potrebbe rientrare alla Reggiana, Troianiello sta deludendo e Pasi non ha pienamente convinto negli spezzoni giocati fin qui. Per tornare in Serie A, serve qualcosa in più.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:04