×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 59

Stampa questa pagina

Rs-Rdc- Si ricomoncia a trattare per ridurre il monte ingaggi- 26 Sett

Scritto da  Set 26, 2014

L’opera di riduzione dei costi, iniziata quest’estate dal direttore dell’area tecnica Filippo Fusco, aveva subito uno stop nelle ultime settimane in attesa di sviluppi sul fronte societario. L’aumento di capitale sottoscritto da Zanetti e il conseguente annuncio della conferma degli attuali quadri dirigenziali farà invece ripartire il lavoro interrotto. A partire dalla prossima settimana ricominceranno le trattative per rivedere i contratti di Garics, Casarini e Acquafresca. Al terzino destro si proporrà un allungamento del contratto, in scadenza nel 2016, fino al 2018, per consentire di ridurre il costo per la società dagli attuali 900 mila euro ai 450 mila. Con il centrocampista di Carpi si parlerà invece di un rinnovo del contratto in scadenza a giugno, spalmando l’attuale ingaggio da 500 mila euro lordi. Per quanto riguarda l’attaccante ex Cagliari e Genoa infine la partita si giocherà sul dimezzamento dell’attuale compenso annuale di 1,8 milioni lordi. Si capirà solo dai prossimi incontri se sarà solo per la stagione in corso o anche per quelle seguenti fino al 2017, anno di scadenza del contratto. Viste le ultime novità, invece, non ci saranno più speranze per Frieberg, Rodriguez, Riverola e Pazienza di rimettersi in corsa per l’ultimo posto a disposizione della lista. Per loro non resta che attendere gennaio per trovare eventualmente una sistemazione.

Nel frattempo anche Diego Lopez sta lavorando per preparare la partita di domani contro il Cittadella. In attesa della rifinitura odierna che chiarirà quale formazione scenderà in campo domani ci sono da valutare le condizioni di Casarini, rientrato martedì dopo l’infortunio alla caviglia, di Laribi, Buchel e Matusalem usciti stremati da Terni.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:20