×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 54

RS – CORRIERE DELLA SERA – Tacopina: “Bologna 5°club italiano, lo riporteremo a grandi livelli” - 10 set

Scritto da  Set 10, 2014

Joe Tacopina è a Bologna solo da ieri ma ha già avuto numerosi incontri. L'ultimo questa mattina, dove ha avuto il piacere di conoscere Monsignor Ernesto Vecchi nella sede della Curia. Nel pomeriggio, invece, l'avvocato americano il sindaco Virginio Merola a Palazzo D'Accursio. Questa mattina, però, nei locali di via Altabella, Tacopina ha rilasciato una lunga intervista a Nettuno Tv. Queste le sue dichiarazioni:

«Bologna è una città speciale, bellissima e sorprendente. Ho apprezzato l’entusiasmo delle persone e anche questo incontro con Monsignor Vecchi mi ha confermato che Bologna è un’opportunità speciale. Sogno di venire qui da diverso tempo e la volontà è quella di completare la trattativa insieme ai miei partner». Quanto alla nota piccata di Guaraldi e alle reazioni a stelle e strisce, la risposta di Tacopina è stata neutrale: «E’ il presidente e il proprietario, rispettiamo lui e i suoi tempi così come abbiamo rispetto di tutti i suoi soci come Morandi, Zucchini, Rimondi, Romani e Pavignani. Noi proseguiamo i nostri incontri, abbiamo tante cose da fare».

 

Ma la dichiarazione più importante arriva quando parla della squadra del Bologna, elogiando il club rossoblù e facendo sognare i tifosi: «Bologna è una grande opportunità – spiega Tacopina – e sono contento di tornare qui, stavolta con l’obiettivo che il finale sia diverso rispetto al 2008. E’ una delle più importanti città italiane ed è il quinto club italiano per numero di scudetti: ha una storia che parla da sola, con personaggi del calibro di Bulgarelli, Nielsen e Mancini. Merita di essere uno dei migliori club del mondo, abbiamo un progetto a lungo termine: in tre anni vogliamo cambiare tutto. Se ci sarà data la possibilità vogliamo ridare al Bologna ciò che merita».

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:26