Forever Rossoblu - 27 Ago

Scritto da  Ago 27, 2014

 

 

Ed è ancora copertina indiscussa per l’ex-Capitano del Bologna Marco Di Vaio che con la doppietta e l’assist in CONCACAF Champions League permette ai suoi Impact di sbancare lo stadio Cuscatlán (San Salvador) battendo per 3 a 2 la squadra salvadoregna del FAS (già sconfitta in casa sempre con gol di Di Vaio).

Partono benissimo gli Impact, con Di Vaio che serve l’assist per il vantaggio iniziale (minuto 7) a Romero, assist restituito poi due minuti dopo da Piatti (nuovo acquisto argentino) allo stesso Di Vaio che porta sul due a zero il match. Il FAS si rifà sotto riuscendo a pareggiare, ma un rigore (generoso) siglato da Di Vaio chiude il match al minuto 60.

Quindi, tre gol in due partite per Marco in Champions (tutti contro i salvadoregni): competizione continentale che riprenderà tra circa tre settimane con la sfida contro i New York Red Bulls, anch’essi nel girone 3.

La cronaca della partita la si può vedere sul nostro e-player sul canale Calcio Internazionale News.

Sfida anticipata domenica scorsa in MLS a NY che ha visto i canadesi soccombere per 4 a 2, con il n.ro 9 entrato al minuto 66 per cercare di raddrizzare le sorti di una partita cominciata bene con il vantaggio di Duka ma che poi si era messa male con il vantaggio americano grazie alla doppietta dell’immortale (anche lui come Marco) Thierry Henry. Un paio di occasioni per SuperMarco che però non è riuscito a concretizzare.

Grazie a questa sconfitta, i Montreal Impact rimangono ultimi in classifica nel campionato MLS, domenica prossima incontro delicato in casa contro i Columbus Crew, terzi in classifica.

Qui una intervista in francese a Marco che parla delle sue avventure nelle varie Champions League (sia UEFA che CONCACAF di quest’anno e dell’anno scorso)

 

 

 

 

 

L’arrivo di Alino Diamanti e Alberto Gilardino purtroppo non è servito a mantenere il trofeo della Champions League Asiatica: proprio poche ore fa si è consumata l’uscita dalla competizione internazionale del Guangzhou Evergrande nella doppia sfida contro i Western Sydney Wanderers Fc.

Molte polemiche nella prima partita di andata in Australia: un rigore negato e due espulsioni hanno fatto perdere la pazienza al Mister Lippi, che abituato diversamente agli arbitraggi quando era alla guida della Juventus, è entrato in campo a protestare con l’arbitro al momento della seconda espulsione di un suo giocatore.

Ma se si guarda il gol del vantaggio del Sydney, una topica dei difensori cinesi, si può dire che la sconfitta era ampiamente meritata.

La cronaca della partita la si può vedere sul nostro e-player sul canale Calcio Internazionale News.

La partita di ritorno a Canton, giocata poche ore fa, dominata dalla squadra di casa ha visto il Guangzhou battere per due a uno gli australiani: vantaggio degli ospiti al 59’ su rigore, pareggio di Alino su assist di Gila 2 minuti dopo e secondo gol di Elkeson al primo minuto di recupero (90+1). Finale incandescente: nonostante i 7 minuti di recupero dati dall'arbitro, i cinesi non sono riusciti a segnare il terzo gol che sarebbe stato quello della qualificazione, necessario a causa del gol segnato in trasferta dal Sydney (il golletto in trasferta su rigore del Sydney aveva già buttato furoi agli ottavi i giapponesi dell'Hiroshima!).

Pesantissimo, nel mancato passaggio del turno si segnala un rigore fallito dal bomber della squadra Elkeson verso la mezzora del primo tempo: il rigore avrebbe dato molto probabilmente una svolta diversa alla gara.

 

 

Arriva finalmente la prima vittoria per il Monaco di Andrea Raggi (in campo per tutti i 90 minuti) grazie al gol corsaro di Radamel Falcao (sempre al centro di voci di mercato in uscita dal Principato) contro il Nantes.

Il Monaco lascia quindi l’ultimo posto della classifica (era a zero punti) e comincia quindi la sua marcia di avvicinamento alle zone alte della classifica: il campionato comunque sta continuando a mostrare sorprese…si guardi il PSG a soli 5 punti in classifica e a 4 punti dalla vetta dove si trova il Bordeaux a punteggio pieno. Qui la classifica.

 

 

Due partite per i Saints di Gaston Ramirez e Saphir Taider e solamente una manciata di minuti giocati complessivamente.

Infatti, entrambi guardano dalla panchina la sfida casalinga di Premier pareggiata contro il WBA a reti inviolate, menre Gaston entra in pieno recupero finale (90+1 recita il tabellino) in una partita già decisa contro il Millwall per la League Cup con la vittoria corsara del Southampton (0-2 il risultato finale).

Vediamo se in questi ultimi giorni di mercato Ramirez riuscirà nell’intento di cambiare squadra.

 

Alla prossima settimana!!!

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Novembre 2016 18:11