Mondo Primavera - Alla scoperta di Amadou Diawara, il nuovo Yaya Tourè - 4 giu

Scritto da  Ale Zanini Giu 03, 2015

Iniziamo facendo un passo indietro lungo 20 anni, per la precisione nel 1986, quando, nelle file del Nantes esordiva un certo Marcel Desailly, ve lo ricordate che centrocampista era? Bene ora torniamo ad oggi, o quasi e prendiamo come riferimento un certo Yaya Tourè, l'avete presente che tipo di giocatore è??... ALT, non abbiamo finito e andiamo al 1997 quando il 17 Luglio nasce un giovane che probabilmente qualcuno gli ha messo nel suo DNA preziose cellule dei due " colossali" centrocampisti che abbiamo citato sopra.

AMADOU DIAWARA viene da Cornaky una città da un milione e mezzo di abitanti della Nuova Guinea.

Amadou è davvero un giocatore che quando lo vedi fin dalle prime volte ti colpisce e non puoi non pronosticargli una carriera davvero importante. Con i suoi 17 anni gioca come un veterano guida i compagni con una tale carisma ed una tale facilità che è merce rara anche perché i suoi anni sarebbero da campionato Primavera ed invece il giovanotto della Nuova Guinea in questo anno s'è messo in mostra nel campionato di Lega Pro con il San Marino. Diawara è mediano di centrocampo dal fisico imponente che fa della fase di interdizione il suo lato forte. Carattere davvero "tosto", non molla mai, ha una personalità fuori dal comune considerata l'età, con il suo carisma e una "tigna" dal leader, riesce sempre a trasportare quella cattiveria agonista, che fa la differenza, anche ai suoi compagni di reparto. In questa stagione ha messo in mostra davvero doti importanti e questo ha fatto si che molti club si mettessero sulle sue tracce perché, come detto sopra , è davvero raro trovare un giovani di 17 anni con queste caratteristiche e, soprattutto, queste doti. Tra le società vicini ad ingaggiare Amadou Diawara c'è anche il Bologna che grazie all'amicizia con Pantaleo Corvino..................

In prospettiva sembra uno dei colpi da Top Club che una grande società fa bruciando tutta la concorrenza e: Diawara non si presenta solo come il classico motorino di centrocampo, ha qualcosa in più. Chi lo ha visto giocare parla di una personalità fuori dal comune per la sua giovanissima età, condita con carisma e il piglio da leader che ne fanno di gran lunga uno dei talenti più luminosi, precoci e maturi delle categorie inferiori. Tutti sanno benissimo cosa accade quando nella stessa persona si ritrovano qualità atletiche e mentali fuori dal comune..

In 35 anni che tifo e seguo il Bologna Fc sono certo che in questa squadra un giocatore con questo potenziale e con queste caratteristiche non lo abbiamo mai avuto e proprio per questo ci spero tantissimo nel suo arrivo perché ritengo possa essere un grandissimo colpo di mercato....alla PANTALEO CORVINO

Grazie al suo Agente Robert Visan, con cui parlare di calcio è bellissimo e il lavoro che stanno facendo in Africa è qualcosa di interessante e di sicuro avvenire, abbiamo potuto fare una favolosa chiacchierata con Amadou che ringraziamo per la sua cordialità e disponibilità in modo che anche voi, carissimi e fedelissimi lettori, possiate farvi un idea sia tecnica che caratteriale di questo talento che forse forse....potrebbe essere presto rossoblu.

Ale Zanini: Allora Amadou eccoci qua,.. ci racconti chi è Amadou Diawara?

Amadou: Salve..mi chiamo Amadou Diawara sono nato a Conakry Guinea il 17.07.1997..ho iniziato il calcio in Guinea con una scuola calcio all' eta di 10 anni dopodiché fui scoperto in Guinea da Robert Visan, uno scout che lavora in Italia. Quando arrivai in Italia fui tesserato per la società dilettantistica Virtus Cesena,dopo un paio di provini fatti con il San Marino Calcio fui preso per la prima squadra del San Marino ..ho disputato 15 partite in Lega Pro con il San Marino e questo è stato il mio approccio la Repubblica San Marinese. Miei hobby sono la musica africana però il primo posto nella mia vita lo occupa il calcio..

Ale Zanini :I tuoi primi passi nel nostro calcio li hai fatti nel campionato di Lega Pro quando per la tua età avresti dovuto giocare con la Primavera, questo evidenzia quando tu sia, in prospettiva, un talento davvero interessante, cosa ci dici del nostro calcio e del campionato che hai appena disputato?

Amadou : Per me il campionato di Lega Pro è stato molto utile visto che ho capito le dinamiche del calcio italiano,so che tante squadre di serie A e serie B mi stanno seguendo e questo mi fa solo piacere però come nella vita anche il calcio mi piacerebbe viverlo passo dopo passo..mi sto abituando con il calcio italiano,  con il modo di vivere all' italiana e devo dire che qui mi sento molto felice. Un giorno vorrei debuttare in seria A però mi rendo conto che il tragitto è abbastanza lungo, sono tifoso del Bologna e un giorno conobbi anche Pantaleo Corvino e devo dire che tuttora sto seguendo i suoi consigli..

 

Ale Zanini: Tutti ti paragonano a Yaya Tourè, io personalmente rivedo in te Marcel Desailly..tu a che giocatore "ti paragoni"?

Amadou: Sono un centrocampista centrale , la mia posizione preferita è davanti alla difesa e proprio come dici tu mi dicono che tatticamente e tecnicamente somiglio a Yaya Tourè e questo mi riempi di orgoglio e allo stesso tempo ogni giorno mi da la carica per lavorare volendo raggiungere quel livello di calciatore. Potrebbe essere anche come dici tu che somiglio molto a Desailly..ma sono troppo giovane per averlo visto giocare...

Ale Zanini: quali sono i sogni di Amodou?

Amadou: Il mio sogno è quello di arrivare nella nazionale guineana e disputate un campionato del mondo insieme a loro.. poi avendo sempre come riferimento Yaya Tourè, il mio sogno è quello di giocare al suo fianco..leggo che forse andrà all'Inter, quindi verrà in Italia..spero un giorno di raggiungerlo...o che lui raggiunga me per poter imparare il più possibile tutti i segreti del centrocampista......

Ale Zanini: ad oggi chi vuole ringraziare Amadou Diawara?

Amadou: In questo momento mi sento davvero felice, ho trovato molte persone a cui devo molto in primis la mia famiglia soprattutto mia sorella che mi ha sempre sostenuto in questo mio percorso, poi l'avvocato Martina Montanari, il mio Agente Robert Visani, Numuke Tunkara che mi ha aiutato a" sbarcare" nel calcio Europeo, tutto il San Marino calcio ed in fine ma non per ultimo come importanza e valori Mr. Tazzioli. Un saluto grandissimo anche a tutti coloro che hanno e stanno credendo in me....che io possa ripagare la loro fiducia al più presto.

Ora sono pronto per una nuova avventura e come dicono qua a San Marino....

:" OOOHHH ALESSIO.....AISAM!!!"

P.s. Martedì sera erano al Dall'Ara e Amadou è rimasto impressionato dal tifo rossoblù.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 20:01