Calciomercato Bologna - La situazione ad una settimana dalla chiusura, Kasius unico movimento? Bologna Fc 1909

Calciomercato Bologna - La situazione ad una settimana dalla chiusura, Kasius unico movimento?

Scritto da  Gen 24, 2023

Tra una settimana esatta, alle ore 20 si chiuderà il mercato di gennaio, sono stati tanti i nomi accostati al club rossoblù ma ancora nessun nuovo giocatore è arrivato alla corte di Thiago Motta.

Proprio oggi però qualcosa di concreto si è mosso, il classe 2002 Denso Kasius è pronto a trasferirsi al Rapid Vienna. Secondo quanto riportato da Sky Sport il terzino Olandese non verrà ceduto a titolo definitivo, ma in prestito, in modo tale che possa rientrare alla base con un po’ di esperienza che sembrava mancargli sopratutto in fase difensiva. La situazione Vignato sembra invece non cambiare, il classe 2000 dopo aver rifiutato la proposta di rinnovo e le proposte arrivate da Frosinone e Reggina è stato lasciato in tribuna per la sfida con la Cremonese, sembra questo il suo futuro fino a giugno a meno di offerte da club che militano in serie A. 

In entrata ancora niente di concreto sembra muoversi, il nome più vicino è sempre quello di Aleksa Terzic, il Serbo sembra aver espresso la volontà di trasferirsi a Bologna, dove troverebbe una maglia da titolare. Il classe 1999 rimane però l’unica alternativa naturale a Cristiano Biraghi, per questo Vincenzo Italiano sembra opporsi alla cessione del terzino sinistro

Le alternative rimangono Calafiori del Basilea e Reabciuck dell’Olympiakos, più silenziosa l’opzione Toni Lato dal Valencia, il cui contratto scade a giugno, lo spagnolo sembra inoltre non essere mai rientrato nelle idee di Gattuso.

In casa c’è ancora da concludere il rinnovo di Nicolas Dominguez (scadenza il 30 giugno 2024) l’argentino ha espresso la sua volontà di continuare a Bologna ma ancora bisogna capire a quali cifre. La prestazione di ieri sera non è stata di certo delle migliori e questo potrebbe paradossalmente “giovare” al club di Saputo in ottica trattativa. In questi giorni dovrebbe arrivare in città il procuratore del centrocampista per definire i termini dell’accordo.

Saputo in questi giorni è a Bologna, ma il pareggio poco entusiasmante di ieri sera contro la Cremonese difficilmente lo convincerà ad aumentare il budget a disposizione di Sartori, sempre che un budget ci sia e non si punti solamente a soluzioni in prestito. A questo punto non sarebbe neanche un opzione così remota quella di finire il campionato con la rosa già a disposizione e rimandare i discorsi di mercato a giugno.