Roberto Soriano Roberto Soriano fonte immagine: Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino - Bologna, summit positivo: ecco il mini budget per l'esterno. In estate sarà rivoluzione

Scritto da  Gen 25, 2023

È andato in scena ieri a Casteldebole il summit di mercato più importante dei prossimi sei mesi. Giovanni Sartori e Marco Di Vaio hanno incontrato Joey Saputo per programmare quello che sarò il budget e il programma di costruzione del Bologna 23/24 da qui a luglio, e per cercare di scucire qualche risorsa in più al patron rossoblù per chiudere l’arrivo dell’esterno basso mancino.

MISSIONE COMPIUTA. Il secondo e più immediato obiettivo è stato raggiunto. I due responsabili del mercato rossoblù, dopo aver provato a chiudere l’arrivo dei terzini sinistro in prestito gratuito magari con diritto di riscatto, avranno tra i 500 mila euro e il milione di euro per andare dalle società cedenti e chiedere un prestito oneroso per ottenere il calciatore almeno fino a fine stagione.

TAVOLI RIAPERTI. Così già oggi Sartori potrà tornare a bussare dalle squadre già contattate per provare a chiudere l’arrivo di uno dei giocatori già trattati. L’Olympiacos per Reabciuk (qui la sua scheda), con il Basilea per Calafiori, col Sassuolo per Kyriakopoulos (qui la sua scheda) e con la Fiorentina per Aleksa Terzic (qui la sua scheda). Quest’ultimo però incontra ulteriori resistenze da parte della Fiorentina, che vorrebbe tenere il giocatore fino all’estate.

RIVOLUZIONE ESTIVA. Nel summit di ieri, l’ex direttore sportivo dell’Atalanta ha ottenuto, grazie al lavoro sul mercato della scorsa estate (+25 milioni di saldo finale), la possibilità di evitare scelte conservative e procedere ad una vera e propria rivoluzione. Via la maggior parte dei giocatori in scadenza: Soriano, Sansone e De Silvestri saluteranno a parametro zero. L’unico veterano in scadenza che avrà la possibilità di rinnovare sarà invece Gary Medel, desideroso di rimanere, e troppo importante nell’economia della squadra per salutare già in estate. Rinnovo che dovrebbe riguardare anche Nico Dominguez. L’argentino ha il contratto in scadenza nel 2024 e il Bologna continua a trattare il rinnovo per evitare un nuovo caso Svanberg.
Anche tra i giocatori non in scadenza ci sarà da monitorare le diverse situazioni. In particolare, Barrow e Schouten dovranno mostrare un cambio di passo nelle prestazioni per trovare la conferma in rosa. In caso contrario, se nei prossimi mesi le loro prestazioni non dovessero migliorare, ecco allora che la cessione sarebbe dietro l’angolo.

USCITA IMMEDIATA. Chi invece ha già salutato Casteldebole è Denso Kasius. L’esterno destro olandese ha lasciato ieri Bologna, direzione Vienna: prestito secco fino a fine stagione per il trasferimento al Rapid e prima cessione sbloccata. Ora per Di Vaio e Sartori ci sarà da risolvere il nodo Vignato, che però potrebbe riservare gradite sorprese a Motta. L’italo brasiliano ha rifiutato le offerte di rinnovo e le destinazioni in B si sono ormai azzerate: così potrebbe riaprirsi la possibilità di uno scambio col Sassuolo per Gerogios Kyriakopoulos, che grazie alla sua duttilità potrebbe arrivare a prescindere dall’arrivo di uno degli altri esterni sopracitati

 

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Ultima modifica il Mercoledì, 25 Gennaio 2023 08:47
Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.