Welcome to www.1000cuorirossoblu.it   Click to listen highlighted text! Welcome to www.1000cuorirossoblu.it Powered By GSpeech
Punto Snai Piazza della Pace 5/C Bologna
Bologna:

Bologna: "Due chiacchere con Luca" - 28 Gen

Oggi in occasione della presentazione delle...

ForzaPescara.com - Conferenza stampa di Marco Baroni -

ForzaPescara.com - Conferenza stampa di Marco Baroni -

Ringraziando gli amici di ForzaPescara.com, vi...

100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer), 56 (Perin) - 28 gen

100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer), 56 (Perin) - 28 gen

Un viaggio giornaliero lungo cento storie....

Fortitudo Cento: Intervista

Fortitudo Cento: Intervista "all'Uomo Gatto" - 28 Gen

Per le "interviste di 1000CuoriRossoblu" questa...

"Le arance di basket city": il 31 Gennaio sostieni l'AIRC! - 28 Gen

È stata presentata questa mattina nella Sala...

A tu per tu con Beppe Nuti e Andrea Lazzara - 28 gen

A tu per tu con Beppe Nuti e Andrea Lazzara - 28 gen

Sull’asse caldo di mercato tra Bologna e...

Virtus: Tagliato Augurstus Cilchrist - 27 Gen

Virtus: Tagliato Augurstus Cilchrist - 27 Gen

Solito scarno comunicato che ci avvisa che la...

HABLAMOS DE LIGA 20° giornata di campionato 2014/2015 - 24-25-26 gen

HABLAMOS DE LIGA 20° giornata di campionato 2014/2015 - 24-25-26 gen

Ventesima giornata di Liga. Se analizziamo le...

  • Bologna:

    Bologna: "Due chiacchere con Luca" - 28 Gen

    Published in Calciomercato

  • ForzaPescara.com - Conferenza stampa di Marco Baroni -

    ForzaPescara.com - Conferenza stampa di Marco...

    Published in Radio Casteldebole

  • 100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer), 56 (Perin) - 28 gen

    100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer),...

    Published in Miti

  • Fortitudo Cento: Intervista

    Fortitudo Cento: Intervista "all'Uomo Gatto" -...

    Published in Basket

  • "Le arance di basket city": il 31 Gennaio...

    Published in Basket

  • E' sempre calciomercato – Juventus: sfumato Zaza, si pensa ad altri due obiettivi. Destro, ancora una notte per decidere – 28 gen

    E' sempre calciomercato – Juventus: sfumato...

    Published in Calciomercato

  • A tu per tu con Beppe Nuti e Andrea Lazzara - 28 gen

    A tu per tu con Beppe Nuti e Andrea Lazzara -...

    Published in Interviste

  • Ex rossoblu: Vittorie per Raggi e Cech. Per Crespo sconfitta contro il Real - 28 Gen

    Ex rossoblu: Vittorie per Raggi e Cech. Per...

    Published in Articoli della Redazione

  • È sempre Calciomercato/BOLOGNA - Due colpi imminenti, si lavora anche per sfoltire - 28 gen

    È sempre Calciomercato/BOLOGNA - Due colpi...

    Published in Calciomercato

  • E' sempre calciomercato – L'infortunio di El Shaarawy spariglia le carte: il Milan fa pressing per un vecchio obiettivo. E Cassano dove andrà? - 27 gen

    E' sempre calciomercato – L'infortunio di El...

    Published in Calciomercato

  • Virtus: Tagliato Augurstus Cilchrist - 27 Gen

    Virtus: Tagliato Augurstus Cilchrist - 27 Gen

    Published in Basket

  • Ex rossoblu: Moretti protagonista. In Serie B e Lega Pro invece... – 27 Gen

    Ex rossoblu: Moretti protagonista. In Serie B e...

    Published in Articoli della Redazione

  • Radio Casteldebole - Conferenza stampa di presentazione Matteo Mancosu - 27 gen

    Radio Casteldebole - Conferenza stampa di...

    Published in Radio Casteldebole

  • HABLAMOS DE LIGA 20° giornata di campionato 2014/2015 - 24-25-26 gen

    HABLAMOS DE LIGA 20° giornata di campionato...

    Published in Calcio Estero

Non sei identificato sul sito.










Sponsor Tecnico

Login

Effettua il Login

Ciao, benvenuto!

Chat!


Soltanto gli utenti registrati possono inviare messaggi, Registrati o Login
 

Classifica Serie B offerta da www.Livescore.it

Instagram 1000 Cuori

Amici di 1000 Cuori

 

Rassegna Stampa

RS - STADIO: Il Bologna è la big che Mancosu aspettava - 28 gen

RS - STADIO: Il Bologna è la big che Mancosu aspettava - 28 gen

Presentazione ieri per Matteo Mancosu, l'ultimo colpo di mercato in...

RS - STADIO: Verso il Pescara: i dubbi di Lopez - 28 gen

RS - STADIO: Verso il Pescara: i dubbi di Lopez - 28 gen

Certo che c'è una bella differenza rispetto alla gara d'andata. Un...

RS – Corsera – In arrivo oggi due nuovi acquisti: manca solo l'annuncio – 28 gen

RS – Corsera – In arrivo oggi due nuovi acquisti: manca solo l'annuncio – 28 gen

Il Bologna è sempre più la regina del mercato in Serie B. Corvino...

RS – Rdc – Acquafresca è sul mercato, ma lui è senza procuratore – 28 gen

RS – Rdc – Acquafresca è sul mercato, ma lui è senza procuratore – 28 gen

Dopo aver praticamente concluso la campagna acquisti, Corvino ora...

RS – Rdc – Ecco il probabile undici contro il Pescara – 28 gen

RS – Rdc – Ecco il probabile undici contro il Pescara – 28 gen

A Casteldebole regna l'abbondanza. Tutti in salute (tranne i...

RS – Rdc – Tacopina riuscirà ad arrivare al Dall'Ara? - 28 gen

RS – Rdc – Tacopina riuscirà ad arrivare al Dall'Ara? - 28 gen

Per Tacopina forse sarebbe stato meglio rimanere a Bologna, visto...

RS - Rdc - 100 nuovi abbonati: euforia da Serie A - 27 gen

RS - Rdc - 100 nuovi abbonati: euforia da Serie A - 27 gen

Lopez per la prossima partita riabbraccerà Maietta, Zuculini e...

RS - Rdc - Quanta abbondanza, Lopez chi scegli? - 27 gen

RS - Rdc - Quanta abbondanza, Lopez chi scegli? - 27 gen

Per Lopez sta per arrivare il momento delle scelte. Il tecnico...

RS - STADIO: Sarà un grande Bologna, parola di Mbaye - 27 gen

RS - STADIO: Sarà un grande Bologna, parola di Mbaye - 27 gen

Presentazione ufficiale ieri per Ibrahima Mbaye, nuovo acquisto del...

RS - STADIO: Lopez non si nasconde più - 27 gen

RS - STADIO: Lopez non si nasconde più - 27 gen

Reduce dall'incontro avvenuto nei giorni scorsi con il CT della...

 

In evidenza



 

Il risultato delle partite è offerto da Livescore.it


Novità Sito & Eventi 1000 Cuori

Nella consueta rubrica (È sempre Calciomercato), tutti i giorni online dalle 17.30/18, abbiamo spesso parlato del perché la Juventus non abbia ancora piazzato un colpo in questa sessione invernale di mercato. La risposta, forse più ovvia, ai nostri quesiti, risiede nell'andamento dei bianconeri in campionato: travolgente. Se qualcuno si è dimenticato, in estate la Juventus ha perso quello che, per tre anni, è stato il proprio condottiero: Antonio Conte. Con il tecnico leccese sono arrivati 3 scudetti consecutivi, figli di un'idea di gioco consolidata nel tempo. L'approdo di Allegri sembrava potesse rovinare tutto, invece la classifica ci dice il contrario. Il tecnico livornese è stato bravo ad inserirsi in punta dei piedi, mantenendo modulo e schemi del suo predecessore per almeno un quarto della stagione. Poi il cambio di schema tattico: non più difesa a 3 ma a 4. Ecco che è nata la Juve di Allegri. Fare un riepilogo delle tappe della stagione juventina era doveroso per riuscire a spiegare che, forse, anche per quest'anno il campionato è già finito. Dopo la prima giornata di ritorno la formazione bianconera è in testa con 7 punti di vantaggio sulla seconda: la Roma. Forse se lo scudetto in parte è già stato assegnato, la colpa è proprio della Roma. I giallorossi, dopo una prima parte di stagione esaltante, hanno arrancato nelle ultime giornate, perdendo punti per strada. Mentre la Juve vinceva 4-0 sul Verona, la Roma pareggiava 1-1 con il Palermo. Stessa situazione in questa giornata: i bianconeri hanno battuto 2-0 il Chievo, i giallorossi hanno pareggiato, di nuovo per 1-1, contro la Fiorentina. Certo, le due squadra hanno un tasso tecnico diverso: giocare in casa della Viola non è mai facile, ma i punti persi sono altri. Ora c'è un intero girone per cercare di ribaltare gli scenari, ma almeno di clamorose debacle, anche questo campionato può considerarsi chiuso. 

Rischia di terminare come l'anno scorso anche il campionato di Inter e Milan. Le due milanesi hanno alternato fin qui alti e bassi ( più la seconda opzione) e il "sogno" terzo posto si fa sempre più complicato. Le due squadre, però, hanno due situazioni diverse. Il Milan è alla ricerca di una sua identità. Inzaghi ancora non è riuscito a dare un'idea di gioco precisa. Il potenziale tecnico per fare un campionato degno di noto  c'era, se escludiamo però il reparto difensivo. Questo è il vero problema del Milan: una difesa che fa acqua da tutte le parti. Si basti pensare che, da inizio anno, quasi mai è scesa in campo la stessa coppia di centrali. Forse servirebbe anche un centrocampista, ma non tutti i giocatori possono arrivare a parametro zero. Non vuole essere una critica a Galliani che, secondo me, fa quello che può, ma più un appunto alla società. Vuoi vincere? Inevitabilmente allora devi spendere qualche milione. Contro la Lazio poteva essere, forse, l'ultima chance per agganciare il treno Champions. La sconfitta per 3-1 brucia, ma merito ai biancocelesti che stanno disputando un ottimo campionato. Pioli, dopo un'inizio di stagione in salita, ha trovato la quadra del cerchio e nonostante i molto infortuni che stanno affliggendo la squadra capitolina, il terzo posto è li a portata di mano. Capitolo Inter. I milioni in questo mercato sono stati spesi: Podolski, Shaqiri e Brozovic non sono da buttare via. Mancini sta cercando di plasmare la sua squadra secondo i suoi credi tattici: qualcosa si intravede, ma non si possono perdere partite come quella di domenica. Se vuoi il terzo posto, almeno in casa devi raccogliere più punti possibili, anche non giocando bene. Merito va anche al Torino, che ha fatto la partita che doveva fare: difendere e cercare di far male in contropiede. Il goal dei granata è arrivato al 94', ma anche un pareggio per l'Inter non sarebbe servito a molto. La matematica, al momento, non condanna nessuno, ma i punti dal terzo posto aumentano di giornata in giornata. 

Bene il Napoli che, seppur con qualche difficoltà, ha avuto la meglio sul Genoa. Il trascinatore dei partenopei è stato ancora una volta Higuain che ha siglato una doppietta importante in chiave Champions e classifica marcatori. E occhio perché la Roma è distante solo 6 punti, entrare in Europa senza passare dai preliminari, sarebbe un vantaggio enorme. Sogna anche la Samp che a Marassi pareggia per 1-1 contro il Palermo, tenendo il passo di Lazio e Napoli. Ferrero sogna la Champions, specialmente dopo che in Liguria sono arrivati Eto'o e Muriel, presentati al pubblico del Ferraris come due star. 

Nelle zone basse della classifica c'è da registrare la vittoria esterna del Cesena sul Parma per 2-1. Per i ducali era forse l'ultima chance per cercare di agganciare il treno salvezza. Il Verona fa un balzo in avanti, vincendo per 1-0 contro l'Atalanta. Si può ritenere salvo invece l'Udinese che, con la vittoria sul campo dell'Empoli, è salito a quota 27 in classifica, lasciando le zona pericolosa alle spalle.

Dal Blog dei Nostri Amici di Diaspora, tifosi entelliani (si dice così!) un'articolo che contiene un trafiletto del giornale LEVANTE, edizione odierna, sul gemellaggio di ieri. Un grazie a Giuseppe Rissone e a tutto il gruppo da Lui diretto.

Ieri un nutrito gruppo di soci del diaspora club entella e una piccola rappresentanza di 1000cuorirossoblu si sono incontrati nell’ambito del progetto “Con il cuore & Con la testa”, cliccate su questo link è scoprirete il bellissimo diario realizzato dai nostri amici bolognesi, dopo averlo visto siamo sicuri che un po’ di amarezza per la sconfitta svanirà. Di seguito il nostro piccolo resoconto…

Seconda iniziativa della stagione per il progetto Con il cuore & con la testa: sabato un gruppo di tifosi biancocelesti ha pranzato in compagnia di una rappresentanza di tifosi del Bologna, prima della partita tra le due compagini. L’incontro, nato dai contatti presi dal Diaspora Club Entella con 1000 Cuori Rossoblu, si è come sempre svolto in un clima di amicizia, alla scoperta del modo di vedere il calcio ed il tifo da parte dei tifosi di un’altra squadra. In questo caso, nello specifico, è stato particolarmente interessante discorrere con tifosi abituati a frequentare ben altri palcoscenici: basti pensare che una quindicina di anni fa c’era chi andava in trasferta a Marsiglia e chi… a Busalla! Nel dare appuntamento alla prossima iniziativa di “Con il cuore & con la testa” (sulla colonna di destra trovate i link relativi a quelle precedenti), segnaliamo l’articolo redatto da 1000 Cuori Rossoblu in merito all’incontro di sabato.

Dall'inizio della stagione 1000 Cuori Rossoblu sta cercando di collaborare con siti internet di tifosi delle squadre contro cui giocherà il Bologna, per avere notizie fresche sulle nostre avversarie e per avere un punto di vista sulle partite che andremo ad affrontare differente dal da quello del tifoso rossoblu; in fondo il nostro motto è "Sempre per unire. Mai per dividere". Ebbene, con l'Entella abbiamo vinto la nostra partita, non solo sul campo.

Prima del match infatti, un gruppetto di persone rappresentanti 1000 Cuori Rossoblu ha incontrato un gruppo di rappresentanti del Diaspora Club Entella (http://diasporaclubentella.blog.tiscali.it/), con cui avevamo già collaborato anche nella partita di andata, per una sorta di "terzo tempo" anticipato.

L'appuntamento era presso una trattoria poco fuori Chiavari, ed una bella tavolata di circa venti persone è stata la scusa per parlare un po' di calcio, con differenti punti di vista. Si è discusso del livello della Serie B, che non ha vere squadre schiacciasassi e si è parlato un po' della partita dell'andata, con un rigore clamoroso non dato all'Entella per il fallo di Paez (ma dopo ieri siamo pari però... grazie a quello netto, se non clamoroso, negato a Sansone nel secondo tempo).

Poi è stato il tempo di parlare di "noi": abbiamo spiegato un po' come nasce il nostro sito e la nostra associazione (Accademia Rossoblu) e loro ci hanno parlato del Diaspora Club Entella, che come dice il nome, raccoglie tifosi dell'Entella sparsi per l'Italia, e non solo residenti a Chiavari. In effetti, solo due dei tanti presenti (che ringraziamo tutti uno ad uno, senza fare nomi per non dimenticare qualcuno) abitano nella cittadina in cui gioca la squadra, gli altri vengono da paesi limitrofi o addirittura da fuori regione.
Una delle cose che più fanno pensare è che dalla formazione del loro club, queste persone stanno cercando di organizzare incontri con gruppi di tifoserie avversarie, come quello svoltosi ieri con noi (e magari di collaborare proprio come hanno fatto con 1000 Cuori) ma nonostante tutto in 8 anni, sono riusciti ad organizzare solamente 5 raduni: troppi ancora i pregiudizi sull'incontrare i tifosi avversari. In una di queste cinque occasioni, addirittura, c'è stato chi ha chiesto di non essere ripreso in foto o video, per paura di avere poi problemi con altri gruppi di tifosi o con ultras della propria squadra.

Noi siamo invece fieri della giornata di ieri, ed orgogliosi di poter dire che il calcio è e deve essere anche questo; così come è stato dimostrato più volte dal pubblico di Bologna, con le campagne di raccolta fondi verso chi ne ha bisogno, ultimi in ordine di tempo, proprio gli amici di Chiavari, colpiti da un'alluvione.

Attenzione, nessuno dei presenti è un ipocrita: il pranzo è iniziato con l'augurio incrociato alla tifoseria avversaria, di ottenere il massimo in questo campionato (per noi la promozione e per loro una salvezza tranquilla) ma dalla partita successiva a quella di ieri. E' ovvio, che noi eravamo li per vedere una vittoria rossoblu, e loro per vedere una vittoria biancoazzurra.

Durante il pranzo abbiamo anche discusso e ci siamo raccontati l'un l'altro aneddoti sulle nostre squadre, e sulle tifoserie, scoprendo incredibili similitudini (con le dovute proporzioni) tra quello provato dai tifosi entellesi dopo il fallimento del 2001, dopo aver festeggiato il loro centenario con la storica promozione in Serie B e nel verificare che giocatori che dovevano fare la differenza nella serie cadetta invece si sono rivelati più dannosi che utili... e poi, parlando del campo, ci hanno messo in guardia dalle sue ristrette dimensioni, a noi che siamo abituati a platee più importanti. Inutile negare, che il pensiero di chi come noi era presente, è andato alla Serie C1, ed a campi come quello del Leffe...

Finito l'ottimo pranzo (che per i curiosi è stato: tagliatelle al pesto, ravioli al sugo di carne, cima alla genovese e fritto misto alla ligure) c'è stato il momento dello scambio di regali tra i due gruppi. Il Diaspora Club Entella ci ha fatto dono di alcuni gadget dell'Entella, di un sacchetto di splendidi ed ottimi limoni liguri e di uno splendido libro prodotto da loro per il centenario della società bianco-celeste: la storia dell'Entella a fumetti. Noi di 1000 Cuori abbiamo invece regalato loro una serie di gadger brandizzati 1000 Cuori Rossoblu ed un paio di gadget del Bologna F.C..

Lascio per ultimo il regalo che rompe il tabù del genovese "poco munifico": i ragazzi del Diaspora Club Entella ci hanno offerto l'intero pranzo.

La giornata poi è continuata con la vittoria del Bologna, il che ha reso il sabato davvero perfetto, ma la partita più importante per noi di 1000 Cuori era vinta già alle 13; abbiamo trovato persone che ci hanno trattato come vecchi amici, con cui è stato un piacere parlare di calcio e di esperienze di tifo, persone che conoscevano la nostra storia e che ci hanno raccontato la loro, che varrebbe la pena di approfondire viste le vicissitudini avute dalla società ligure dopo il fallimento del 2001. Se rileggete questo articolo, non troverete la parola Virtus... ci è stato spiegato che per loro è come una lettera muta in una lingua straniera: non si pronuncia mai. Ci siamo adeguati.

All'inizio abbiamo ringraziato tutti, senza citare nessuno, ma almeno un nome bisogna farlo: grazie a Giuseppe, che è il nostro referente per il Diaspora Club Entella, che ci ha trattati da amici e che ha reso possibile tutto questo.

Concludiamo l'articolo con una galleria di immagini del pranzo e subito sotto, lo "Storify" dell'intera giornata di ieri.

 

Oggi 24 Gennaio,  alle 18, torna sui 105 (nuova frequenza) di Punto Radio, "AL RITMO DEL GOAL", per commentare insieme il prepartita Bologna vs Perugia. In streaming su www.1000cuorirossoblu.it e sul canale 196 del Digitale Terrestre di PuntoRadioTv.

In studio e in regia Stefano Castellari, in collegamento con Chiavari i nostri inviati e un esponente di Infodce, gruppo di tifosi dell'Entella, che ci racconteranno il dopo partita e le loro impressioni a caldo. Aspettiamo i Vostri numerosi  sms al 342-1301989. Non mancate.

Angelo Esmael da Costa Júnior ha da poco compiuto (lo scorso 12 novembre) 31 anni. Brasiliano, nelle sue vene scorre anche sangue italiano, e nel Belpaese ha speso l'intera maturità calcistica.
Angelo nasce a São Bernardo do Campo, città nello stato di San Paolo famosa per aver dato i natali all'ex-presidente del Brasile Lula e anche a famosi calciatori: il terzino Ilsinho, il roccioso difensore ex-Lazio André Dias e gli "oriundi" Deco e Thiago Motta, diventati poi stelle della Nazionali di Portogallo e Italia. A differenza dei propri compaesani, però, Angelo da Costa non segue il classico percorso dei predestinati: cresce nel modesto Santo André, vi rimane per quattro stagioni senza però mai prendersi il posto da titolare: gioca comunque 8 gare su 11 nel percorso che porta il club a vincere l'unico trofeo della sua storia, la "Copa do Brasil 2004", saltando comunque la finale. Manca la fiducia nelle sue capacità, logico quindi che alla scadenza del contratto si ritrovi, a 24 anni, svincolato.
Per ripartire ci vogliono umiltà, coraggio e soprattutto voglia di mettersi in gioco per capire se quello del calciatore può essere davvero un futuro. Angelo torna nella terra degli avi nel gennaio del 2008, ingaggiato dal Varese in C2, ma con i biancorossi - che preparano la scalata, riuscita, alla Serie B - non gioca nemmeno una gara. Meglio Ancona allora, piazza nobile ma decaduta: due anni da titolare finalmente, Serie B. Nella prima divide la porta con il giovane talento, in prestito dal Palermo, Salvatore Sirigu: i dorici si salvano allo spareggio play-out grazie ai gol della "Vipera" Salvatore Mastronunzio. Nella stagione 2009/2010 l'Ancona, con Angelo titolare indiscusso tra i pali, parte benissimo per poi crollare nel girone di ritorno anche per le voci su una crisi finanziaria della società: alla fine arriva un'altra salvezza, che però viene cancellata dal fallimento del club. I giocatori si trovano svincolati, e Da Costa finisce alla Sampdoria, in Serie A: riserva di Curci, assiste al tracollo di una squadra partita in estate con Pazzini e Cassano in attacco e con un preliminare di Champions da giocare e che finisce l'anno senza le sue due stelle offensive e con un'amara retrocessione in B. Difficile ripartire, e infatti la Samp ci mette un po' a carburare, prendendo i play-off solo all'ultimo tuffo ma poi conquistando l'immediato ritorno in A superando in finale proprio quel Varese prima tappa italiana di Da Costa, che gioca la parte iniziale e finale della stagione compresi i play-off. Una volta in Serie A, però, Ciro Ferrara prima e Delio Rossi poi puntano quasi esclusivamente su Sergio Romero, portiere titolare dell'Argentina che la stagione precedente era sembrato un po' incerto.


Le incertezze di Romero continuano, ma Da Costa non viene quasi mai schierato, accettando con professionalità il declassamento a secondo portiere pur destreggiandosi bene nel finale di stagione, quando il rendimento del titolare diventa così incostante da essere indifendibile. In estate quindi Romero viene ceduto in prestito al Monaco e a Da Costa viene finalmente affidato senza tentennamenti un insperato posto da titolare, che dimostra di meritare con diverse prestazioni convincenti: 32 presenze, un contributo importante ad una salvezza tranquilla. Eppure un goffo errore contro il Milan, che causa la prima sconfitta doriana in casa nella gestione Mihajlovic, viene presa malissimo da tutto l'ambiente, allenatore in primis. Sono i primi segnali di una storia che si avvia alla conclusione: la scorsa estate la Sampdoria del nuovo presidente Ferrero acquista in prestito Emiliano Viviano, trovandosi inoltre nuovamente in rosa quel Sergio Romero che non ha convinto nemmeno al Monaco ma che ai Mondiali in Brasile è stato tra i protagonisti dell'Argentina giunta in finale. La concorrenza è troppa, e dopo sei mesi di panchina, finalmente, è Bologna. Dove arriva superati i trent'anni ma con la carica e la voglia di un ragazzino, pronto a giocarsi le sue possibilità e a dimostrare di poter essere il portiere non solo del presente, ma anche del futuro. Ad un ragazzo così, abituato alle dure ripartenze, la Serie B e la maglia del Bologna non possono fare certo paura.



 

Eccoci arrivati al giro di boa di questo campionato. Per tutto il girone d’andata è andato in scena un duello esaltante tra Juventus e Roma per il primato in classifica, con le due squadre che per buona parte di questa metà stagione sono state distaccate da soli 3 punti. Nel periodo di difficoltà della Juventus, i giallorossi erano riusciti ad arrivare fino a -1, ma al giro di boa i bianconeri sono avanti di 5 punti. Fatale l’ultimo pareggio ottenuto dalla Roma in quel di Palermo. Gli uomini di Garcia hanno provato a vincere la partita, ma i rosanero si sono confermati una delle vere sorprese di questo campionato e hanno ottenuto un punto importante fermando i giallorossi sull’1-1. La Juventus, invece, ha consolidato il proprio primato battendo per 4-0 il Verona. La formazione di Allegri chiude il girone a 46 punti, 6 in meno rispetto all’anno scorso, ma con il miglior attacco e la migliore difesa del torneo. Sono infatti 42 le reti realizzate e solo 9 quelle subite.

Continua la bagarre per il terzo posto. Il Napoli torna al successo, dopo la sconfitta contro la Juventus, battendo per un 1-0 la Lazio all’Olimpico. A sbloccare il match ci ha pensato il solito Higuain, vero trascinatore dei partenopei per tutto questo girone di andata. Rispetto a un anno fa, però, si deve registrare una pesante involuzione in termini di punti per il club di Aurelio De Laurentiis. La squadra di Benitez nel campionato del record di punti svoltò a 42, adesso è a 33 insieme alla Sampdoria che, al contrario, fa registrare un balzo in avanti importante con dodici punti in più. I blucerchiati, infatti, si trovano al terzo posto insieme al Napoli, dopo gli ennesimi tre punti conquistati ieri in casa del Parma. Un 2-0 firmato Bergessio e Soriano, che fa sognare i tifosi. Per la corsa all’Europa che conta c’è anche la Fiorentina. I viola ieri sono riusciti in extremis a vincere con il Chievo, grazie ad un goal di Babacar nel finale. Un 1-2 sofferto, che dimostra come la squadra gigliata faccia molta più fatica rispetto all’anno scorso: 30 punti contro i 37 guadagnati a fine girone di andata nella scorsa stagione. Nonostante il periodo di flessione, il Genoa presenta 5 punti in più rispetto allo scorso campionato. La squadra di Gasperini, dopo il pareggio spettacolare per 3-3 messo in scena ieri contro il Sassuolo, è salita a quota 28 punti e la corsa al terzo posto non è un’utopia. Proprio i neroverdi del Sassuolo sono un’altra sorpresa di questa stagione. Ottimo il cammino degli uomini di Di Francesco che si trovano con 8 punti in più rispetto ad un anno fa, nonostante i tanti punti persi. Male l’Inter, benino il Milan. I neroazzuri hanno 6 punti di meno, mentre i rossoneri presentato 4 punti in più, nonostante il cammino della squadra di Inzaghi continuamente instabile. Ieri è arrivata un’altra sconfitta in casa contro l’Atalanta. Per arrivare al terzo posto servirà un cambio di marcia.

Nella zona bassa della graduatoria, Parma e Cesena sembrano già spacciate e destinate alla retrocessione. Entrambe condividono l’ultima posizione con appena 9 punti conquistati in 19 giornate. Inoltre, la quartultima è già lontana ed è a quota 18 punti. I ducali sono il vero flop di questa stagione. Il fanalino di coda dell'attuale campionato di Serie A lo scorso anno dopo 19 giornate aveva 26 punti in classifica ed era settimo insieme al Torino, squadra con la quale fino alla fine ha duellato per l'accesso all'attuale Europa League. Diciotto i punti in meno, un involuzione non troppo diversa da quella dell'Hellas Verona che è passato da 32 a 21 punti al giro di boa. Leggera flessione anche per Cagliari e Torino, che nella giornata di ieri hanno ottenuto rispettivamente un punto contro l’Udinese, e tre punti contro il Cesena.

 

Ecco le due classifiche a confronto:

CLASSIFICA SERIE A 2013/14 DOPO IL GIRONE D'ANDATA - Juventus 52; Roma 44; Napoli 42; Fiorentina 37; Inter 32; Hellas Verona 32; Torino 26; Parma 26; Lazio 24; Genoa 23; Milan 22; Sampdoria 21; Atalanta 21; Cagliari 21; Udinese 20; Chievo Verona 17; Sassuolo 17; Bologna 16; Livorno 13; Catania 13.

CLASSIFICA SERIE A 2014/15 DOPO IL GIRONE D'ANDATA - Juventus 46; Roma 41; Napoli 33; Sampdoria 33; Lazio 31; Fiorentina 30; Genoa 28; Milan 26; Inter 26; Palermo 26; Sassuolo 25; Udinese 24; Torino 22; Hellas Verona 21; Atalanta 20; Empoli 19; Chievo Verona 18; Cagliari 16; Cesena 9; Parma 9.

Oggi 17 Gennaio,  alle 18, torna sui 105 (nuova frequenza) di Punto Radio, "AL RITMO DEL GOAL", per commentare insieme il prepartita Bologna vs Perugia. In streaming su www.1000cuorirossoblu.it e sul canale 196 del Digitale Terrestre di PuntoRadioTv.

In studio e in regia avremo Ale Barbieri e Stefano Castellari, in collegamento con l'Agente Fifa Massimo Ottavio tratteremo di mercato e del caso Ilicic e proveremo a darVi un'emozione unica con un ospite "misterioso" che crediamo sarà gradito al nostro pubblico. Aspettiamo i Vostri numerosi  sms al 342-1301989. Non mancate.

 

Piazzetta 1000 Cuori

100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer), 56 (Perin) - 28 gen

100 Storie Rossoblù: 58 (Maschio), 57 (Mayer), 56 (Perin) - 28 gen

Un viaggio giornaliero lungo cento storie. Cento uomini, cento...

Tutto il calcio che Cola #43: il Calcio non poteva esserne immune - 27 Gen

Tutto il calcio che Cola #43: il Calcio non poteva esserne immune - 27 Gen

E’ il terzo Giorno della Memoria che ricordiamo sulle “pagine” di...

Cinema nel Pallone: Lezioni di sogni (Der ganz große Traum)

Cinema nel Pallone: Lezioni di sogni (Der ganz große Traum)

All'indomani della fine del conflitto franco-prussiano, la Germania...

Il bilancio del lunedì...Cassa anche questo week end - 26 gen

Il bilancio del lunedì...Cassa anche questo week end - 26 gen

Che questi ragazzi siano molto preparati ce ne eravamo resi conto...

Ecco i video sportivi usciti oggi - 26 Gen

Ecco i video sportivi usciti oggi - 26 Gen

  Dalla vittoria del Bologna alla partita con più gol della Serie...

Diaspora e 1000Cuori: inizia un percorso insieme - 25 gen

Diaspora e 1000Cuori: inizia un percorso insieme - 25 gen

Dal Blog dei Nostri Amici di Diaspora, tifosi entelliani (si dice...

Da

Da "Foot-ball" a "Calcio": storia del primo Campionato in Italia - 25 gen

Giunto in Italia, come in ogni altra parte del mondo, tramite gli...

1000 Cuori incontra il Diaspora Club Entella

1000 Cuori incontra il Diaspora Club Entella

Dall'inizio della stagione 1000 Cuori Rossoblu sta cercando di...

Saturday Night Fever: cronaca rosa del calcio - 24 Gen

Saturday Night Fever: cronaca rosa del calcio - 24 Gen

Puntata di Saturday Night Fever praticamente incentrata sulla...

FOOTBALL AMERICANO - WARRIORS BOLOGNA - 24 Gen.

FOOTBALL AMERICANO - WARRIORS BOLOGNA - 24 Gen.

Siamo andati molto vicino al sogno..I giovani guerrieri hanno...

Cerca

Chi siamo

Orario al Dall'Ara

In Edicola



Chi è Online

Abbiamo 71 visitatori e un utente online

  • Uomo Nel Pallone

Shinystat

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech