Federico Mussini Federico Mussini Antonio Iachini

Cento si concede il bis: battuta anche Cividale 78-67

Scritto da  Nov 26, 2023

SELLA CENTO - UEB GESTECO CIVIDALE 78 - 67 (24-17; 46-32; 63-54)

 

Sella Cento: Mitchell 16, Mussini 22, Bruttini 8, Kuuba, Palumbo 14, Bucciol ne, Toscano 4, Archie 7, Moreno 3, Ladurner 4. All. Matteo Mecacci.

UEB Gesteco Cividale: Marangon 8, Redivo 2, Miani 18, Mastellari 2, Rota 11, Furin ne, Berti 6, Isotta ne, Cole 11, Dell’Agnello 9. All. Stefano Pillastrini.

Arbitri: Centonza, Tirozzi, Berlangieri.

Tiri liberi: CE 7/11; CI 13/15.

Rimbalzi: CE 33; CI 42.

Falli: CE 23; CI 15.

Tiri da 2: CE 19/35; CI 21/41.

Tiri da 3: CE 11/27; CI 4/26.

 

QUINTETTI INIZIALI

Sella Cento: Palumbo, Mitchell, Toscano, Archie, Bruttini.

UEB Gesteco Cividale: Cole, Dell’Agnello, Redivo, Rota, Berti.

 

Parte con il piede giusto la Sella, prendendo sin dai primi possessi le redini dell’incontro. Fautori del vantaggio biancorosso Mitchell (al primo canestro in biancorosso), seguito da Archie e Palumbo, Proprio il play ex Udine spacca il periodo, realizzando sette punti per staccare gli ospiti e spingerli a tre possessi di distanza. Ma se da un lato sono i registi a realizzare, da quello dei friulani sono i centri e gli esterni a fare la differenza, con Berti e Miani su tutti. Comanda sotto i tabelloni Cividale, mentre Cento approfitta del maggiore “tonnellaggio” degli ospiti per mandare ripetutamente a segno Mussini che, con sette punti consecutivi, fissa il punteggio sul 24-17 al 10’.

La banda di Mecacci non vuole fermarsi e mette in chiaro le cose anche agli albori del secondo periodo, intaccando un parziale di 8-2 che vale il +15 Sella. Il massimo vantaggio interno però viene eroso canestro dopo canestro da un cinico Cole, che costringe la panchina di casa a chiamare timeout. Le parole dell’head coach biancorosso spezzano il digiuno dei biancorossi, a segno in rapida successione con tre triple del duo Mitchell-Archie. Mortiferi dall’arco, i centesi cedono di fronte ad una fiammata degli uomini di Pillastrini, trovando alle porte della pausa lunga una tripla di Mussini per chiudere sul +14 la prima metà di gara.

A rimorchio per i primi due quarti, la Gesteco inizia a prendere le misure alla Sella e poco a poco ricuce il divario, sfruttando anche un tecnico attribuito a capitan Toscano a metà del terzo periodo. Dieci punti del duo Miani-Rota danno slancio ai friulani, costretti però a fare i conti con l’arcigna difesa dei padroni di casa che, nonostante tutto, rimangono indietro di sole cinque lunghezze rispetto agli avversari. Fatica Cento contro le lunghe leve di Cividale, trovando pochi canestri da sotto con Ladurner e Bruttini, riuscendo però ad imporsi dall’arco con la precisione di Mussini.

Sopra di sole nove lunghezze agli albori dell’ultima ripresa, la Sella segna a spizzichi e bocconi, trovandosi il fiato sul collo della Gesteco verso la metà del quarto. Grazie a Dell’Agnello infatti, i ragazzi di Pillastrini chiudono la forbice fino al -5 ed iniziano ad accarezzare il sogno della rimonta. Rimonta che, però, viene spazzata via da due triple di Moreno e Palumbo, riportando i biancorossi nuovamente oltre le dieci lunghezze. Vantaggio che, nonostante i tentativi di Miani, non viene più scalfito dai friulani e vale alla Sella il secondo successo consecutivo in campionato.

Finisce così alla Baltur Arena: Cento batte Cividale 78-67.

Torna a sorridere anche all’ombra del Guercino la formazione di coach Mecacci, vincente grazie ad un maxi Mussini (MVP con 22 punti e 6 rimbalzi) ed un solido Palumbo (14 punti, 7 rimbalzi). Se il buongiorno si vede dal mattino, Mitchell è nota lietissima per i biancorossi: 16 punti, 5 assist e 3 rimbalzi all’esordio alla Baltur Arena, che valgono a Cento il successo in campionato.

Non bastano agli uomini di Pillastrini i 18 punti di Miani ed il dominio a rimbalzo: sfiancati dalle triple dei padroni di casa, i friulani si arrendono nell’ultimo periodo alla loro superiorità e cedono il passo agli emiliani.

Il prossimo appuntamento per la Sella sarà sabato 2 dicembre alle 20:30, quando i biancorossi saranno ospiti alla Unieuro Arena di Forlì a caccia dei due punti in un derby incandescente per continuare la striscia di risultati utili.

Ultima modifica il Domenica, 26 Novembre 2023 20:12
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..