Yankiel Moreno Yankiel Moreno Thomas Marzioni

Ancora una sconfitta per Cento: Piacenza batte i biancorossi 77-59

Scritto da  Dic 10, 2023

UCC ASSIGECO PIACENZA - SELLA CENTO 77 - 59 (26-20; 34-36; 53-47)

 

UCC Assigeco Piacenza: Miller 8, Gallo, Joksimovic, D’Almeida 8, Veronesi 16, Querci 6, Skeens 5, Bonacini 12, Serpilli 2, Gherardini, Sabatini 13, Filoni 7. All. Stefano Salieri.

Sella Cento: Mussini 16, Bruttini 11, Kuuba 2, Palumbo 9, Bucciol ne, Toscano 3, Magni ne, Archie 16, Moreno 2, Ladurner. All. Matteo Mecacci.

Arbitri: Pecorella, Lupelli, Giunta.

Tiri liberi: PC 16/21; CE 12/15.

Rimbalzi: PC 41; CE 43.

Falli: PC 23; CE 22.

Tiri da 2: PC 17/32; CE 16/39.

Tiri da 3: PC 9/34; CE 5/25.

 

QUINTETTI INIZIALI

UCC Assigeco Piacenza: Sabatini, Miller, Querci, Veronesi, Skeens.

Sella Cento: Mussini, Palumbo, Toscano, Archie, Bruttini.

A caccia di continuità: questo l’obiettivo con cui la Sella Cento si reca nella tana dell’Assigeco Piacenza, formazione distante solo due punti dai biancorossi. Dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale contro Verona, gli uomini di Mecacci vogliono rispondere presente ancora una volta cercando il colpo in esterna che gli garantirebbe l’aggancio ai piacentini.

L’avvio vede protagoniste le difese più degli attacchi, con tre palle perse per ambo gli schieramenti e numerosi rimbalzi catturati nei rispettivi pitturati. Grazie all’impegno profuso in difesa ed ai canestri realizzati da Palumbo, la Sella si porta in testa all’incontro tentando la fuga. Dall’altro lato della barricata, grazie ad un Veronesi sopra le righe ed all’ottimo lavoro sul pick & roll l’Assigeco dapprima ricuce lo strappo e poi si porta sul singolo possesso di vantaggio. Vantaggio che, nel finale di quarto, lievita fino al + 6 grazie ad una tripla di Bonacini e ad un canestro di D’Almeida.

In testa all’incontro, l’Assigeco parte forte con una schiacciatona del numero 13, trovando successivamente il +10 con un gioco da tre punti di Skeens. Il parzialino casalingo desta dal torpore gli uomini di Mecacci che si accendono ed assestano un pesantissimo contro parziale di 0-12, lasciando completamente a secco Sabatini e compagni.

Scivolata a rimorchio di Cento, all’uscita della pausa lunga la formazione di Salieri incide un parziale di 7-0 per riprendersi le redini dell’incontro. Vittima dell’agonismo dei padroni di casa, Cento si rifugia nel tiro da tre per risalire la china, soluzione che la premia però in solo due occasioni con Toscano ed Archie. Si fa sentire l’Assigeco nel pitturato, andando a segno con Sabatini e D’Almeida, mentre fatica a tenerne il passo la formazione ospite trovando solamente cinque punti e girando alla terza curva del match sul -6.

Nuovamente al comando, Piacenza viene trascinata verso il basso da cinque punti di Mussini, autore di due canestri d’autore. Nonostante le realizzazione del playmaker ex Udine, la Sella finisce rapidamente nei guai: Sabatini, Bonacini e Miller esplodono dall’arco, mentre Toscano e Palumbo toccano quota quattro falli e, con 4:39 ancora da giocare, è +11 Piacenza. Ipotecata la gara, i padroni di casa si limitano a controllare il vantaggio, rifinendo il punteggio con i canestri di Veronesi e Sabatini nel finale.

Finisce così al PalaBanca: Piacenza batte Cento 77-59.

Nonostante un primo tempo concluso in vantaggio, la Sella perde le redini dell’incontro e subisce un’altra pesante sconfitta contro gli uomini di Salieri. Frutto della vittoria dei padroni di casa un’importante prestazione di Veronesi, miglior realizzatore con 16 punti, Bonacini (12 punti) e di Sabatini, autore di 13 punti, 9 assist e 4 rimbalzi, 4 palle rubate e zero palle perse.

Esce ancora una volta sconfitta invece Cento: a Toscano e compagni non sono bastati i 32 punti del duo Mussini-Archie (quest’ultimo il migliore fra i biancorossi), venendo nettamente battuti sulla lunga distanza. Le basse percentuali dal campo, l’incapacità di non sfruttare a dovere i rimbalzi conquistati in attacco e le palle perse hanno pesato sul risultato finale, portando all’ennesima occasione persa dalla formazione centese.

Il prossimo appuntamento per la Sella sarà domenica 17 dicembre alle 18, con i biancorossi di scena sul parquet del PalaTrieste l’omonima formazione del Friuli Venezia Giulia

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..