HANDBALL BOLOGNA - Bosnjak: "Convinto dal progetto e dalle parole di coach Tedesco” - 25 ago 

Scritto da  Ago 26, 2017

 

A pochi giorni dall'inizio del campionato, importante colpo di mercato dell'United che si aggiudica il capo cannoniere dello scorso campionato, Tomislav Bosnia, che oggi è stato presentato alla stampa e alla squadra. Ecco le parole per cui ringraziamo l'ufficio Stampa dello United, nella persona di Enrico Bonzanini.

 

Tomislav Bosnjak, ti presenti a Bologna come top scorer dello scorso campionato, spiegaci i motivi per i quali hai scelto Bologna?

"L'anno scorso nella mia permanenza a Carpi ho potuto conoscere il campionato italiano in tutte le sue difficoltà. Ho deciso di sposare il progetto Bologna convinto dalle parole di Coach Beppe Tedesco, da un progetto pluriennale e dalle parole della mia compagna che ama Bologna e non vede l'ora di raggiungermi qui".

Ieri sera hai lavorato per la prima volta con la tua nuova squadra, che idea ti sei fatto del gruppo a disposizione di coach Tedesco?

"Mi sono trovato immediatamente benissimo. E' un gruppo affiatato, giovane, talentuoso e molto coeso che mi ha comunque permesso di arrivare qui accolto da un grande affetto, come se fossi un giocatore di Bologna da anni. C'è un clima positivo e propositivo che penso possa permetterci di toglierci tante soddisfazioni. Io ce la metterò tutta per mettere la mia esperienza a disposizione dei miei compagni di squadra che mi hanno accolto benissimo ieri sera, volendo immediatamente uscire con me a cena, dopo l'allenamento".

Cosa ti ha chiesto la dirigenza in questa stagione?

"A dire il vero la trattativa è stata cosi rocambolesca che non ho avuto poi modo in maniera approfondita di parlare con la mia nuova dirigenza. Nei primi colloqui, specialmente con l'allenatore, mi è stato chiesto di alzare il livello generale della squadra, aiutare i miei compagni e prendermi i tiri pesanti nei momenti cruciali della partita".

Quali sono i tuoi obbiettivi personali in questa stagione?

"L'obbiettivo minimo di squadra, e di conseguenza anche il mio, è quello di cogliere la qualificazione al girone unico, in vigore dalla prossima stagione. Quello è il mio unico pensiero ora, poi, una volta centrato l'obbiettivo stagionale, proveremo ad alzare l'asticella settimana dopo settimana. Sono davvero entusiasta del tanto affetto che sento attorno a me e voglio far felice la tifoseria, i dirigenti e soprattutto festeggiare molte volte con i miei nuovi compagni".

Sabato e Domenica sarà il primo test per te in maglia Bologna, contro Pressano, Malo e Pallamano Arcobaleno, una bella occasione per integrarti rapidamente negli schemi della squadra. Come ti senti?

 

 

"Non nego che attendo con grande attesa questo fine settimana. L'estate è stata lunga e mi è mancata molto la pallamano giocata. Abbiamo l'opportunità di metterci a confronto con compagini importanti del girone A e con la prima avversaria che incontreremo alla prima giornata di campionato. Dovremo sfruttare queste partite per correggere, il più in fretta possibile, tutti gli errori che ancora ci contraddistinguono e costruire una mentalità precisa e nostra in vista dell'avvio di campionato. Non dobbiamo badare troppo al risultato ma pensare a diventare sempre più squadra perchè questo è uno sport semplice e si vince solo se si rema tutti dalla stessa parte".

 

(Photo United - video Sport Press)

 

Ultima modifica il Sabato, 26 Agosto 2017 01:21
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"