Pop&Sports - Il mondo del gaming usato come nuova tecnica di comunicazione nssmag.com

Pop&Sports - Il mondo del gaming usato come nuova tecnica di comunicazione

Scritto da  Giu 14, 2021

Il mondo del gaming continua incontrastato a crescere sempre più. Oltre alla pandemia, sono tanti i fattori che hanno fatto sì che questo fenomeno potesse crescere. I club di calcio lo trovano un ottimo modo per investirci non solo come canale alternativo per i tifosi, ma anche come nuovo metodo di comunicazione.

Prendiamo per esempio il caso PSG con la nuova divisa di casa firmata Jordan: attraverso PES, il club parigino ha mostrato in anteprima al mondo la divisa della nuova stagione, confermando tutte le indiscrezioni: colore, design, pattern e l’omaggio ai Chicago Bulls di Michael Jordan, con i pantaloncini che richiamano il diamante sui calzoncini dei Bulls ’96.

I leak attraverso i videogame sono diventati ormai quasi una consuetudine, come se fossero una parte del processo creativo e comunicativo al lancio ufficiale. Fifa, per esempio, si conferma una fonte importante per il mercato delle maglie da gioco, scelto volontariamente dai club come piattaforma di lancio delle divise. Così è stato per la nuova maglia del Boca Juniors e per la special jersey dell’Inter. Infatti, con il nuovo rebranding, i nerazzurri hanno lanciato tramite FUT (Fifa Ultimate Team) la quarta maglia, anche se ha fine della stagione.

Non solo diverse. Chi investe nel gaming non sono solo i club, ma anche i brand. Oakley, dopo la partnership con Turtle Beach e la produzione di lenti con la tecnologica Prizm, continua il suo percorso nel mondo del gaming con Scump, il primo pro gamer assunto dal marchio di occhiali. Seth "Scump" Abner atleta professionista eSports, ha firmato infatti un contratto di partnership con Oakley, che ha nel proprio DNA la ricerca della sfida, della competizione in ogni forma, proprio gli stessi valori che il gaming propone. Il suo contratto rappresenta un altro step del brand di occhiali sportivi nel mondo del gaming dopo gli altri progetti del brand in questo settore.

Il mondo del gaming si sta sempre più evolvendo in termine di comunicazione. Chissà quali saranno le prossime collaborazione e come verrà utilizzato…

 

Fonte: nssmag.com

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.