Yuki Tsunoda al volante della AT01 (Foto Marco Montrone) Yuki Tsunoda al volante della AT01 (Foto Marco Montrone)

AlphaTauri: il 2022 parte da Imola

Scritto da  Gen 28, 2022

Il 2022 della Scuderia AlphaTauri è iniziato dal circuito di casa, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La squadra faentina è stata infatti impegnata in una tre giorni di test in riva al Santerno con i piloti titolari alternatisi al volante della AT01 del 2020 in ossequio al regolamento, che in Formula 1 vieta test liberi con vetture del biennio in corso. Si è trattato di una sessione per permettere ai piloti di togliersi la ruggine delle settimane di inattività e per verificare nuove regolazioni elettroniche, con la monoposto equipaggiata ancora con le gomme dello scorso anno ed i cerchi da 13”.

Ad aprire il programma è stato Pierre Gasly martedì, in una giornata soleggiata ma con temperature molto rigide (circa 3° per tutta la mattinata). Il transalpino dopo un giro di installazione e complessive 20 tornate è stato vittima di un fuori programma. Al quinto passaggio del terzo “run” è infatti uscito di pista al Tamburello danneggiando alettone ed anteriore sinistra della monoposto. I lavori si sono protratti più del previsto e le prove sono ricominciate solo alle 16,25 per complessivi 38 giri in quattro diversi “run”, inframezzati da un paio di prove di pit stop e 4 prove di partenza prima che l’oscurità imminente decretasse la fine dell’attività.

Nel passaggio alle Acque Minerali la AT01 con Pierre Gasly al volante lascia una suggestiva pioggia di scintille (Foto Marco Montrone)

Molto intensa la seconda giornata con i due titolari alternatisi in pista ed una nebbia intensa nelle prime ore del mattino. La AT01 ha percorso circa 80 giri prima della pausa pranzo con 5 prove di partenza effettuate, mentre al pomeriggio sono state una cinquantina le tornate percorse. Molto intenso il programma svolto da Tsunoda, con l’unico fuori programma di un innocuo testacoda alla Variante Alta nel quinto “run” pomeridiano.

Nella conclusiva giornata di giovedì è sceso nuovamente in pista il giapponese per completare oltre 50 tornate già al mattino ed effettuare altre 5 prove di partenza. Al pomeriggio il programma è proseguito altrettanto intensamente fino a quando, al diciottesimo passaggio del quinto “run”, Tsunoda è stato fermato da una foratura alla posteriore sinistra nella discesa verso la Rivazza. Dopo le riparazioni ed i controlli del caso al fondo della vettura la giornata si è chiusa con altre cinque tornate a bassa velocità per effettuare altrettante prove di partenza.

Il legame tra due eccellenze della Motor Valley come Scuderia AlphaTauri ed Autodromo di Imola si consolida quindi dopo il “filming day” di giugno 2020 e la tre giorni di prove in avvio del 2021. Ora l’attesa è tutta per la presentazione della nuova AT03, prevista per il prossimo 14 febbraio.

 

Claudio Fargione

Imolese, vive da sempre a due passi dall’Autodromo e per questo da sempre gioca con le macchinine. Ingegnere meccanico per gli studi, ufficiale di gara per scelta, parla di tutto ciò che è automobilismo per passione. Si sente figlio della Motor Valley e la racconta per 1000 Cuori Rossoblu ma è di casa a Le Mans.