Empoli – Bologna: le parole di Poli e Bigon in Mixed Zone

Scritto da  Dic 09, 2018

Andrea Poli ha commentato così la pesantissima sconfitta contro l’Empoli: “C’è poco da dire e tanto da fare. Sono convinto che il Bologna possa fare meglio per uscire da questa scomoda situazione. Oggi in alcuni tratti abbiamo fatto la partita noi, ma tutti dobbiamo fare di più, dare di più per questa maglia. Non bisogna puntare il dito su nessuno, tuti colpevoli dal primo all’ultimo. Io sono il primo a dover fare di più, sono sincero. Io credo che questo gruppo abbia le qualità per farcela, abbiamo un calendario difficile, è una bella sfida che accettiamo e ce la metteremo tutto. Nello spogliatoio siamo tutti molto uniti e molto arrabbiati della situazione. Vi assicuro che ci alleniamo duramente e tutti abbiamo la forte volontà di uscire da questa situazione e la voglia di toglierci e togliervi delle soddisfazioni. Nessuno si aspettava un campionato in cui il Bologna si sarebbe dovuto salvare, è il momento di lavorare e dare di più. Oggi la squadra ha fatto una buona partita, sembra scontato da dire, ma non basta collezionare una serie di prestazioni abbastanza positive. Ci assumiamo le nostre responsabilità per tutti gli errori commessi, troppi, ora reagiremo. Sono fiducioso perché siamo vivi.”

Anche il Direttore Sportivo Riccardo Bigon ha parlato ai microfoni della Mixed Zone: “La squadra è viva, corre e combatte In futuro cercheremo di fare tutti di più, società inclusa. La classifica preoccupa tanto, ci ritroviamo a commentare partite in cui abbiamo costruito tanto e raccolto poco. E’ più preoccupante il non essere concreti secondo me. Da quando sono a Bologna non l’ho mai vista faticare per non retrocedere, è la prima volta che ci ritroviamo in questa situazione. L’unica soluzione è quella di lavorare di più e meglio, anche se non abbiamo mai avuto un pizzico di fortuna dalla nostra parte. Ci dispiace per la gente che sta vicino al Bologna e che viene anche in trasferta per stare vicino alla squadra. Abbiamo fiducia nel mister, sicuramente tutti abbiamo delle responsabilità, sia io che il mister che i giocatori e anche l’intera società. Quindi sicuramente dovremo riflettere su cosa c’è da aggiustare. Inzaghi confermato al 100%? Niente è sicuro al 100%, ma abbiamo fiducia in lui per il momento. Secondo me il Bologna non è peggio degli scorsi anni.”