Primavera, Bologna-Parma 2-2: Il Bologna soffre ma riesce a piazzare la zampata finale. Col Parma è pareggio foto di Pietro Pieralisi

Primavera, Bologna-Parma 2-2: Il Bologna soffre ma riesce a piazzare la zampata finale. Col Parma è pareggio

Scritto da  Mar 02, 2019

 

 

Dopo un avvio di partita shock, il Bologna riesce a riacciuffare il derby col Parma, a sei giornate dalla fine del Campionato Primavera 2, issandosi a 41 punti. È un Bologna che prova a complicarsi la vita, e se la complica, ma che riesce in ogni caso a salvare la pelle e a non compromettere totalmente la questione promozione. Al Biavati è 2 a 2 finale grazie alle reti nella ripresa di Krastev e Nivokazi, inseriti da Troise per portare maggior peso e pericolosità in attacco: missione compiuta. Un occhio alla classifica: i rossoblù rimangono primi con due lunghezze di vantaggio sulla Spal, fermata a Venezia, con 5 gare rimanenti da giocare.

PRIMO TEMPO: pronti via e sul calcio d’angolo battuto da D’Aloia gli ospiti si portano avanti grazie alla rete di testa di Montipò, bravo ad anticipare i difensori avversari e a battere Fantoni. Cinque minuti più tardi è Colley a spaventare la difesa di casa, con l’esterno offensivo che coglie il palo dopo la deviazione provvidenziale di Busi. L’unica vera occasione rossoblù la porta Rabbi, bravo col mancino a liberarsi dei difensori avversari ma chiuso in calcio d’angolo al momento della conclusione.

SECONDO TEMPO: la ripresa, che si apre con gli ingressi di Krastev e Koutsoupias, inizia nel peggiore dei modi per il Bologna, costretto a subire la seconda rete dopo nemmeno due minuti grazie all’azione costruita da Montipò e Davitti e finalizzata al meglio dal centravanti. La partita si blocca ma ci pensa Nivokazi, su cross di Krastev, a rimetterla sui binari giusti a poco più di un quarto d’ora dalla fine, con Krastev che di testa riequilibra il risultato sei minuti più tardi. A dieci dal termine Mazza e Koutsoupias hanno l’occasionissima per portare il Bologna in vantaggio ma la difesa ducale e Bagheria in primis allontanano le minacce a tinte rossoblù. L’ultima clamorosa occasione la crea Madonna che servito tutto solo in contropiede davanti a Fantoni si fa neutralizzare la conclusione dal portiere rossoblù. Dopo il triplice fischio viene addirittura espulso il capitano del Parma Di Maggio per doppia ammonizione, a causa di un eccesso di nervosismo.

 

 

Il tabellino della gara

Bologna-Parma

Bologna: Fantoni; Cassandro, Corbo, Busi (23’ st Farinelli); Lunghi (1’ st Koutsoupias), Militari, Mazza, Piccardi (1’ st Krastev); Stanzani (18’ st Barnabà), Rabbi (18’ st Nivokazi), Visconti. A disposizione: Molla, Uhunamure, Khailoti, Kastrati, Soldani, Saputo, Cossalter. Allenatore: Troise

Parma: Bagheria; Di Maggio, Bane (38’ st Lugli), Botturi, Vecchi; Madonna, D’Aloia (38’ st Rocchi), Tardivo (32’ st Kone); Colley, Davitti (38’ st Kasa), Montipò (24’ st Fransson). A disposizione: Rinaldi, Bisagni, Camara, Canalicchio, Pelle, Pregliasco, Togola. Allenatore: Catalano.

Reti: 9’ pt Montipò (P), 2’ st Davitti (P), 27’ st Nivokazi (B), 33’ st Krastev (B)

Ammoniti: Corbo (B)

Espulsi: Di Maggio a fine partita per doppia ammonizione.

Note: 4’ di recupero nel secondo tempo.

Ultima modifica il Sabato, 02 Marzo 2019 17:38
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.