Il Punto sul Bologna - Il tocco di Re Miha

Scritto da  Mag 14, 2019

Anche se manca ancora un punto alla matematica salvezza, il grosso del lavoro è stato fatto. I 40 punti raggiunti dal Bologna a due giornate dal termine del campionato (ancora Lazio e Napoli da dover affrontare) sembravano insperabili se solo dovessimo tornare a pensare alla pesante debacle interna col Frosinone. Mihajlovic e la squadra hanno invece dimostrato di saper combattere, nonostante sembrasse così faticoso solo qualche mese prima.
Ma non solo. Perché il vero miracolo dell’allenatore rossoblù è stato quello di far tornare a divertire i tifosi. Era da lungo tempo infatti che il Bologna non dava soddisfazioni ai propri supporters. Eppure, il girone di ritorno proposto dalla squadra di Mihajlovic ha fatto sì che si potesse tornare anche a godere, sotto le due torri.
Ecco, in sintesi il più grande pregio di mister Sinisa è stato proprio quello: riconsegnare una speranza che sembrava si fosse spenta nonostante la presenza di Saputo. Perché è questo il nodo vero dell’intera faccenda. Un tifoso ha bisogno di soddisfazioni (anche sporadiche) per dare senso al tifo stesso che non può essere fatto solo di lacrime e incazzature.
Ed è proprio questo il motivo per cui la società (Saputo in primis) dovrà fare tutto per far sì che il prossimo campionato possa iniziare con lo stesso Mihajlovic in panchina. Ne ha bisogno la tifoseria e non può essere messo in dubbio che sia proprio la tifoserie il motivo per cui le squadre di calcio esistono. Senza spettatori anche gli scontri tra i gladiatori non ci sarebbero stati. Per queste attività serve un pubblico. E l’obiettivo è quello di far sì che sia anche un pubblico soddisfatto. Perché, è giusto ribadirlo, non c’è calcio se non c’è chi lo segue.
Sia ben chiaro: non basterà la permanenza di Mihajlovic per fare il salto di qualità tanto ambita. Ma certo è che sarebbe un segno importante di cambiamento rispetto al percorso sin qui fatto. Un cambiamento che, proprio al termine della gara col Frosinone, venne garantito dallo stesso chairman canadese. E questa è la prima prova che ci s pone per capire la veridicità di quelle promesse.
Forse non tutto si trasformerà in oro: ma questo Bologna e questi tifosi hanno davvero bisogno del tocco di Re Miha.

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.