Godfred Donsah Godfred Donsah 1000Cuorirossoblu

Il Resto del Carlino - Calciomercato: E' in Turchia il destino di Donsah e Nagy?

Scritto da  Giu 22, 2019

In un mercato che sta entrando nel vivo, alle entrate (ieri è stato ufficializzato Bani dal Chievo) si devono detrarre le uscite, perché queste fanno (o faranno) spazio in organico a giocatori "più funzionali" per il gioco di Mihajlovic e per rispettare il numero massimo della famosa "lista over" che deve, in maniera categorica, non superare i 21 elementi.

Attualmente in rosa ce ne sono 24 (contando i rientri ormai scontati di Rizzo, Crisetig, Falletti e Avenatti che, comunque difficilmente rimarranno in rossoblù), e nella lista dei partenti ci sono anche Donsah, Krejci, Nagy, Falcinelli, Paz e Helander, e probabilmente Calabresi che verrà ceduto in prestito per permettergli di giocare con maggiore continuità. Per Donsah diversi club (italiani e non) hanno bussato alle porte di Casteldebole: Lecce, Brescia e Parma, oltre ai turchi del Rizespor e Fenerbahce e la riflessione non è più quella di darlo in prestito ma di cederlo. Ancora in Turchia potrebbe essere il destino di altri due rossoblù: Krejci è cercato dal Kasimpasa, mentre sulle piste di Nagy ci sono sempre i turchi del Trabzonspor. Infine  Falletti  potrebbe scendere in serie B(Crotone) così come Falcinelli, mentre Avenatti è ricercato da alcune squadre di serie A belga (Anderlecht e Standard Liegi in primis). Se a queste uscite si aggiungessero anche quelle di Rizzo e Crisetig, gli slot disponibili per over 1997 sarebbero 4, con grande soddisfazione di Mihajlovic che potrebbe vedere così esaudito, con 4 nuovi inserimenti, il progetto di rifondazione della squadra, con quella qualità che potrebbe far ambire alla società rossoblù un posto migliore del decimo, agguantato all''ultima giornata dell'ultima stagione.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"