Riccardo Bigon Riccardo Bigon TuttoSport

Bigon: “Con Sabatini non abbiamo sbagliato un colpo. In ritiro vogliamo 8 giocatori nuovi”

Scritto da  Lug 05, 2019

Parole forti, decise e concrete quelle che Riccardo Bigon ha dichiarato nella conferenza stampa di presentazione di Jerdy Schouten.

Prima un’introduzione al centrocampista danese: “Siamo molto felici di aver raggiunto questo obiettivo: lo portiamo avanti da molti mesi, ritengo il giocatore molto forte, ma sarà il campo a dare la giusta risposta. C’era tanta concorrenza, con tante offerte da tutta Europa, ma ha scelto noi, il nostro progetto e crede nella nostra avventura.”

In questa prima parte di mercato, sono stati scelti molti giocatori proveniente dal Nord Europa. Questo il commento del direttore sportivo rossoblù: “Chiaramente ogni nazione ha le sue peculiarità. In linea di massima, volendo generalizzare, i giocatori che vengono dal nord hanno una professionalità incredibile: sono persone serie, organizzate e lavoratrici. Spesso la squadra dove arriva determina la provenienza. La cosa più difficile non è prendere giocatori bravi, ma è prenderli e inserirli in una realtà in cui potrebbero dare il meglio di se stessi”.

Dopo le ufficialità di Bani, Schouten e quella vicinissima di Denswil, che firmerà il contratto proprio in queste ore, il Bologna ha raggiunto l’accordo sia con Tomiyasu che con Skov Olsen. Ma per gli annunci bisogna aspettare ancora un po’: “Non posso dire ciò che vorrei dire, non posso per motivi burocratici di firme e di contratti. Ovviamente non possiamo ufficializzare ciò che non è ufficiale, però posso dire che gli obiettivi che avevamo in mente prima del ritiro, stanno arrivando a compimento. Su un paio di loro stiamo ancora terminando determinate situazioni (Tomiyasu e Skov Olsen ndr), ma siamo abbastanza vicini. Se tutto si concluderà come spero, potremmo partire per il ritiro con 8 acquisti nuovi, dato che 3 riscatti sono comunque 3 acquisti, e 5 calciatori nuovi. Mi piacerebbe tanto che arrivassero tutti prima del ritiro: 2 sono ufficiali (Bani e Schouten ndr), 1 è a un passo dall’ufficialità (Denswil ndr) e un paio siamo vicini (Tomiyasu e Skov Olsen ndr).

Poi Bigon ci tiene a sottolineare il lavoro di Di Vaio e i suoi collaboratori: “Ci tengo a sottolineare che sono tutti obiettivi frutto di un grande reparto scouting, di gente che ha lavorato molto bene. Ci tengo a citarli tutti: Marco Di Vaio, Marco Zunino e Mattia Baldini e tutti i ragazzi che lavorano nello staff scout hanno fatto un grande lavoro seguendo ragazzi come Jerdy e gli altri di cui stiamo parlando. Non solo nelle visioni tecniche dei calciatori, ma anche nell’avvicinamento dei ragazzi stessi. E’ stato fatto un grande lavoro di staff e spero che queste ultime trattative si concretizzino al 100%, ma i miei complimenti vanno fatti ai miei collaboratori che hanno fatto un grande lavoro nel corso di tutto l’anno”. Su Sabatini esce il sorriso: “Bisogna anche dire che da quando c’è Walter non è andata male una trattativa, perché si stanno chiudendo tutte bene, e vuol dire che insieme stiamo formando una bella squadra. A me fa molto piacere che lui sia qui con noi: ci dà un grande supporto e una grande consistenza alle visioni che avevamo fatto durante l’anno. Ricevere il suo apprezzamento e le sue approvazioni a tutto il lavoro che abbiamo fatto durante l’anno, è stata fonte di grande soddisfazione da parte nostra e per me personalmente. Ribadisco la felicità di averlo qui con noi. Spero che in pochi giorni potremmo ufficializzare e sistemare le ultime trattative”.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, Bigon ribadisce le parole di Fenucci nella conferenza stampa di presentazione delle nuove maglie: “In questo momento, se nei prossimi giorni avremo un attaccante in più, nel reparto avanzato siamo a posto. Abbiamo tanta qualità. Spesso non vengono citati, ma noi abbiamo comprato Sansone, Orsolini e Soriano che sono 2 attaccanti e un centrocampista offensivo. Probabilmente ne arriverà un altro, quindi potremmo partire con 4 giocatori offensivi che prima non erano di proprietà del Bologna; di operazioni in attacco ne abbiamo fatte. Poi se dovesse uscire qualcuno, entrerà qualcun’altro, soprattutto tenendo in considerazione le valutazioni dell’allenatore.

Infine la chiosa ricordando le promesse fatte: Il Club ha dato seguito alle parole del Presidente di muoversi, e molto, per cercare di rendere ancora più competitiva la squadra. Questo è stato fatto e vogliamo completare il tutto nei prossimi giorni. Abbiamo in più 2 mesi di mercato in cui possiamo ragionare su tutto quello che vogliamo fare ancora”.

Insomma l’obiettivo per ora è compiuto. Non ci resta che fare i complimenti al ds e a tutti i suoi collaboratori. La collaborazione con Sabatini prosegue nel migliore dei modi, ma noi, avevamo pochi dubbi.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.