Bologna, conferenza stampa pre Parma

Scritto da  Nov 23, 2019

De Leo e Tanjga presentano la sfida col Parma, con loro Svanberg.

Miroslav, finalmente è tornato il mister!

"Sì, siamo tutti contenti che il suo rientro stia procedendo bene. Lo aspettavamo, ci darà una grossa mano a livello di morale. Dobbiamo buttare questa energia positiva in campo, e al mister gli dico, da amico e da collega, da pensare prima a sè stesso e alla propria salute che alla squadra. Solo in questo modo potrà dare il meglio di sè".

Mattias, che impatto avrà il ritorno di Sinisa sulla squadra?

"Siamo ovviamente al settimo cielo, personalmente sono molto contento. Rivederlo sul campo d'allenamento ci ha dato entusiasmo e sensazioni positive".

De Leo, domani contro il Parma che tipo di partita?

"Non facile, ma siamo consapevoli dei nostri mezzi. Dobbiamo reagire dopo le ultime prestazioni, da dimenticare. Sta a noi adesso svoltare la stagione, sappiamo gli errori che non dobbiamo ripetere, di sicuro il ritorno di Sinisa ci farà bene in questo senso. La sua presenza porta serenità, tutti ne possiamo trarre benefici".

Ancora domanda a De Leo: quale assetto difensivo domani?

"L'importante è capirsi a livello di comunicazione, l'inglese per il momento è la nostra salvezza, quando in allenamento diamo spiegazioni lo facciamo in entrambe le lingue."

Tanjga, come si affronta questo Parma?

"Dando tutto, senza spazio per le debolezze. Dobbiamo vincere, niente scusanti"

Svanberg, allora arriva Ibra?

"Sarebbe un grande acquisto, è un grandissimo. Non credo tornerà a Malmoe, è troppo forte per finire lì".

E sull'esperienza in Nazionale?

"Bellissima esperienza, ma per il momento sono concentrato solo sul Bologna"

Domani incontrerai Kulusevski...

"Sì, siamo amici, ma abbiamo maglie diverse e domani saremo avversari".

De Leo, dove si batte il Parma?

"Hanno una struttura tattica ben precisa, non credo che cambieranno molto a livello di costruzione della squadra. Noi abbiamo tutti gli strumenti per fare una grande partita, nonostante le scelte obbligate. Prendiamo esempio dal mister: si è posto un obiettivo al giorno durante la sua terapia, questo lo ha aiutato. Facciamo come lui"

Mihajlovic sarà in contatto con la panchina?

"Probabilmente sì, a livello telefonico. Fino al suo rientro completo comunque dobbiamo responsabilizzarci, quando poi tornerà definitivamente, sarà una gioia per tutti".

 

 

 

Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.