Emanuel Vignato Emanuel Vignato TuttoSport

Il Resto del Carlino - Calciomercato Bologna: è il 3 il numero perfetto?

Scritto da  Dic 28, 2019

 

 

Sabatini era stato categorico: due arrivi a gennaio, a cui si aggiungeva "de facto" Dominguez, l'argentino  già fermato durante il mercato estivo e in arrivo proprio lunedì a Bologna per iniziare ad allenarsi con i compagni, per prendere su ritmo e tattica dell'attuale Bologna. Poi l'evoluzione della situazione ha portato a pensare che potessero essere tre i nuovi innesti voluti da Mihajlovic, per quella voglia "non mandata a dire" di fare qualcosa di importante già in questo campionato. Situazione Vignato (19): è del Bologna, il contratto deve essere solo depositato e l'accordo sulla cifra (2,5 milioni di euro, ndr) con il Chievo è stato raggiunto nei giorni scorsi e da quel momento il talentino italo- brasiliano è andato a segno con regolarità (un goal prima contro il Cittadella e poi con contro la corazzata Benevento); le parti si incontreranno per decidere solo se farlo arrivare a Gennaio o posticipare l'arrivo a Casteldebole a luglio. Vignato sarebbe il perfetto vice di Sansone (così come Skov Olsen lo è di Orsolini) e i pezzi del puzzle dell'attacco, giovani e talentassi, incomincerebbero ad andare al loro posto. Al pezzo da sistemare è quello della punta centrale: la prima scelta nei piani del Ds Bigon è e rimane Musa Barrow (20): l'atalantino doveva essere ceduto al Parma per riportare a casa lo svedese Kulusevski, ma l'Inter sta facendo fuoco e fiamme per avere l'ala dei ducali e per questo Sartori ha chiesto al Bologna di comprare il cartellino (valutato 20 milioni mentre il Bologna attualmente ne offre 12) per poter, con la liquidità della vendita del gambiano, tornare sul mercato e rinforzare l'attacco che ha, comunque, in Zapata, Gomez e Ilicic i tre titolari fissi. Mihajlovic ha segnalato Musa come la "copia" di Kouamè del Genoa (seguito durante il periodo estivo), capace cioè di interpretare i due ruoli dell'attacco (punta centrale e/o esterno), ma Sartori, Ds dei bergamaschi, per adesso non si sposta dalla sua valutazione per il giovane gambiano. E in attesa che si sblocchi la situazione con la Dea, il Bologna tiene in caldo la pista di Andrea Favilli(22), sponda Genoa, attualmente infortunato ma attaccante di sicura prospettiva, il cui procuratore è lo stesso di Orsolini. La punta ex Ascoli è in prestito con obbligo di riscatto dalla Juventus e l'accordo che si potrebbe raggiungere con i bianconeri potrebbe ricalcare quello già concluso proprio con Orsolini. In difesa il nome più gettonato è quello di Juan Jesus(28), che può fungere sia da terzino che da centrale: unico neo è l'ingaggio (2,2 milioni a stagione) e per questo il Bologna chiederà di accollarsi parte dell'ingaggio, sempre che il Fenerbahce (che ha messo gli occhi sul brasiliano) non faccia la voce grossa, non avendo problemi di liquidità a pagare l'intero ingaggio.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC)

Ultima modifica il Sabato, 28 Dicembre 2019 08:59
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"