Federico Santander Federico Santander 1000Cuorirossoblù

Corriere Bologna - Santander e il suo racconto sull'isolamento

Scritto da  Apr 04, 2020

Forse avrebbe voluto tornare a San Lorenzo, a casa sua, per stare in patria, nel suo Paraguay, a vivere questi momenti difficili, che lo hanno segregato in casa. Ma Federico Santander trova un lato buono in tutto questo e lo ha raccontato a varie testate nazionali del suo paese: "Passo molto tempo con la mia famiglia". El Ropero, animo gentile e bomber fisico, continua raccontando che "a Bologna ci siamo salvati perchè non abbiamo giocato il turno di recupero. Mi sarebbe piaciuto tornare in patria, ma non si può. La paura è tanta", chiosa Federico che continua ad allenarsi due ore al giorno, mentre suo figlio fa lezione utilizzando il computer. E il pensiero va al Gruppo che "ha fatto un grande campionato, pur stando per molti mesi senza allenatore". E quel Gruppo, siamo sicuri,  Te lo riprenderai alla ripartenza del campionato.

 

(Fonte Alessandro Mossini)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"